INTER: riecco Lukaku-Lautaro, Inzaghi torna favorito

Lug 31, 2022

Condividi l'articolo

Dopo aver smarrito lo scudetto bis nella volata col Milan, l’Inter di Inzaghi si presenta agguerrita e di nuovo col ruolo di favorita. La partenza sprint del mercato, col ritorno in prestito del goleador Lukaku che aveva vissuto come un esilio dorato il passaggio al Chelsea, ha acceso l’entusiasmo dei tifosi, ma il resto del lavoro di Marotta e Ausilio ha finito per complicarsi. In attesa del sacrificio di Skriniar, che non si è materializzato perchè il Psg non ha mai pensato di spingersi oltre i 50 milioni (20 meno della richiesta), i nerazzurri non hanno insistito con Dybala e si sono lasciati scavalcare dalla Juve, che invece De Ligt l’ha venduto a una cifra congrua, nella volata per Bremer, miglior difensore della scorsa stagione. Ora l’Inter deve decidere se far quadrare i conti vendendo Dumfries, oppure risparmiare altrove tagliando rami secchi con stipendi da top player. Nei ruoli di contorno Inzaghi può essere molto soddisfatto: Mikhitaryan ha preso il posto (con caratteristiche diverse) di Perisic, Asllani è un ottimo vice Brozovic, sulle fasce c’è anche l’emergente Bellanova, Onana studia da erede di Handanovic. Pesano ancora pero’ gli errori coi super ingaggi elargiti in passato: Vidal se n’e’ andato con una buonuscita di 4 mln mentre Sanchez rifiuta le varie proposte anche se si e’ aperto uno spiraglio col Marsiglia. Dzeko prendera’ 7 mln senza piu’ essere titolare e ha rifiutato un’offerta del Dortmund.
    Insomma, una situazione fluida. Se andra’ via Skriniar l’obiettivo sara’ Milenkovic mentre come quarto centrale potrebbe comunque arrivare Acerbi. Memore dell’esperienza con Zanioli l’Inter ha respinto finora l’assalto del Chelsea per il giovane talento Casadei.
    La stagione si annuncia comunque favorevole a Inzaghi. Se l’intesa tra Lukaku e Lautaro produrra’ gli effetti devastanti di due anni fa sara’ difficile strappare lo scudetto all’Inter.
   

Formazione (3-5-2); Handanovic, Skriniar, De Vrij, Bastoni, Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Gosens, LUKAKU, Lautaro. All.: Inzaghi.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte