• Intesa in Eurogruppo per coordinamento contro inflazione

    Condividi l'articolo

    “C’è accordo” nell’Eurogruppo per un “coordinamento degli interventi per ridurre l’inflazione”. Lo ha detto il presidente dell’Eurogruppo, Paschal Donoho,e nella conferenza stampa al termine della riunione di Praga. “O riduciamo l’inflazione o gli europei saranno più poveri”; ha spiegato sottolineando come i Paesi dell’eurozona abbiano concordato su un coordinamento politico anche nelle misure a sostegno delle imprese.

     “Il nostro obiettivo prioritario è riportare l’inflazione nel medio termine al 2%”, ha rimarcato la presidente della Bce Christine Lagarde. “Combatteremo” questa emergenza “con la stessa determinazione usata in quella precedente”, ha sottolineato facendo riferimento alla crisi Covid.

    “Gli indicatori più recenti segnalano un rallentamento dell’economia nei prossimi mesi, soprattutto a causa dell’impennata dei prezzi dell’energia. L’inflazione è salita al 9,1%, con grandi differenze tra i Paesi.. Questo sta erodendo il potere d’acquisto e causando crescenti sofferenze a famiglie e imprese. Una recessione non è inevitabile, ma, va detto con onestà, il rischio di una recessione è evidentemente aumentato”, ha commentato il commissario Ue all’Economia Paolo Gentiloni.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte