#ioleggoperché 2020, donati 300 mila libri

Dic 17, 2020

  • Condividi l'articolo

    ROMA – Trecentomila libri donati di cui 200 mila dai cittadini italiani e 100 mila dagli editori, 13.109 scuole iscritte in modo omogeneo tra Nord, Centro, Sud Italia e isole e 2.577 librerie aderenti: sono i numeri della quinta edizione di #ioleggoperché, la grande maratona nazionale di solidarietà a favore delle biblioteche scolastiche, fortemente voluta e organizzata dall’Associazione Italiana Editori, che si è aperta il 21 novembre con il passaggio di testimone con ‘Libriamoci. Giornata di letture nelle scuole!’ del Centro per il Libro e la Lettura del Mibact.

    Tra i titoli più amati, richiesti dalle scuole e donati dai cittadini, svetta ancora una volta Il Piccolo Principe, seguito da I colori delle emozioni di Anna Llenas, la Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare di Luis Sèpulveda, Il Gruffalò di Julia Donaldson e, nell’anno di Rodari, le sue Favole al telefono.

    Si conclude un’edizione ben oltre le previsioni che nel difficile quadro della pandemia da Covid, con 8 Regioni in “zona rossa”, ha mostrato non solo la sua tenuta ma una vera e propria affezione di scuole, famiglie, istituzioni, media e ha avuto numeri che testimoniano il bisogno irrinunciabile di libri e di lettura a partire dai primissimi anni di scolarizzazione.

    Un dato confermato dall’altissima percentuale di iscrizioni, provenienti soprattutto dalle scuole dell’Infanzia (39% degli iscritti) e dalle primarie (37%) rispetto alle secondarie di primo grado (17%) e secondarie di secondo grado (7%).


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Rimini. Cicloamatore stroncato da infarto

    Rimini. Cicloamatore stroncato da infarto

    Si stava allenando in bici, quando intorno alle 10 di sabato un malore fatale ha colpito un cicloamatore, un 65enne pensionato di Rimini. L'uomo si è accasciato per terra a Villa Verucchio, lungo la ciclabile parallela alla via Casetti.