Ipotesi azione paziente per principio incendio ospedale

Condividi l'articolo

(ANSA) – PERUGIA, 16 NOV – Sembrerebbero riconducibili ad un
comportamento “non consono” da parte di un paziente le cause di
un principio di incendio che ha interessato un piccolo tavolo in
una stanza di degenza della Struttura complessa di medicina
interna vascolare d’urgenza dell’ospedale di Perugia. La
Direzione dell’Azienda ospedaliera ha reso noto che non ci sono
stati né feriti né intossicati (le fiamme hanno provocato molto
fumo).
    Grazie all’intervento immediato del personale in servizio e
della squadra antincendio – ha spiegato il Santa Maria della
Misericordia – è stato attivato il piano di emergenza e, a
seguito delle verifiche tecniche, non è stato necessario
spostare i pazienti in altra struttura, se non quelli ricoverati
nella stanza interessata dal principio d’incendio. L’Azienda ha
sottolineato che non c’è stata alcuna conseguenza per l’attività
assistenziale che ha continuato a svolgersi regolarmente.
    Dai sopralluoghi fatti nella notte dalla Direzione e dai
vigili del fuoco, non risultano danni alla struttura.
    Verifiche sono ancora in corso per risalire alle cause del
principio d’incendio. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte