Ita: Altavilla, nessuno slittamento, vendita entro giugno

Giu 9, 2022

  • Condividi l'articolo

    La richiesta di maggiori informazioni sulla compagnia e il fatto che non sia stato indicato un prezzo definito ma una forbice nelle offerte per Ita Airways da parte di Msc-Lufthansa e del fondo Certares fa parte del “normalissimo processo” di vendita, secondo il presidente di Ita, Alfredo Altavilla. “Le tempistiche non sono assolutamente cambiate”, dice il presidente rispondendo a una domanda sulle notizie di stampa su una possibile frenata dei compratori.
        Nessuno slittamento, garantisce il top manager, spiegando che la data per la conclusione dell’operazione rimane entro giugno.
         

    Il presidente di Ita Airways, Alfredo Altavilla, vede “qualche passo avanti” sulla questione dei lavoratori del call center ma “mi pare che la soluzione sia ancora lontana”, dice al termine del tavolo su Coviasan al ministero del Lavoro, che è stato aggiornato a domani e potrebbe chiudersi nei prossimi giorni. Alla domanda se un’eventuale soluzione potrebbe coprire tutti gli oltre 500 lavoratori a rischio licenziamento il presidente risponde: “io mi concentro sui miei, spero di portare a casa quelli che servono a me e che mi servono in fretta”. Secondo fonti sindacali è vicina la soluzione per i 522 lavoratori a rischio licenziamento dopo la rottura del rapporto fra Covisian ed Ita Airways. Il tavolo al ministero del Lavoro con i sindacati, i vertici della compagnia aerea, Covisian e Almaviva, il governo e le istituzioni regionali e locali ha visto una trattativa “fitta” per circa 4 ore ed è stato aggiornato a domani per definire tempi, forme e modalità della soluzione.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Ong denunciano: almeno 27 i morti nell’assalto a Melilla

    Ong denunciano: almeno 27 i morti nell’assalto a Melilla

    Sarebbero almeno 27 e non 18, come annunciato ufficialmente, i migranti morti ieri nella calca nel tentativo di entrare nell'enclave spagnola di Melilla. La denuncia è di due ong: la spagnola Caminando Fronteras, e l'Associazione Marocchina dei diritti umani, secondo...