Ita: ‘da Roma notifica all’Ue per massimo 1,35 miliardi’

Set 10, 2021

  • Condividi l'articolo

    L’Italia si è impegnata a non utilizzare più di 1,35 miliardi di euro da iniettare nel capitale di Ita per i prossimi tre anni, di cui 700 milioni quest’anno. Questa cifra è il tetto massimo notificato a Bruxelles ed è ritenuta conforme al mercato da parte della Commissione europea. Lo si apprende da ambienti vicini al dossier. Nel decreto Rilancio il governo Conte aveva previsto aumenti di capitale per la newco per 3 miliardi euro ma, spiegano le stesse fonti, se l’Italia dovesse decidere di procedere con altre iniezioni – anche dopo il 2023 – servirà una nuova valutazione da parte di Bruxelles. 


    Fonte originale: Leggi ora la fonte