• Italiano: “A Roma sarà dura, ma la Fiorentina è molto carica”

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – FIRENZE, 14 GEN – Contro la Roma per cercare di
    allungare la striscia di risultati ottenuta nelle ultime 9 sfide
    ufficiali: 7 vittorie e appena una sconfitta, il 13 novembre
    scorso in casa del Milan. “Sappiamo che, contro i giallorossi,
    sarà per noi un banco di prova di difficoltà elevatissima – ha
    dichiarato l’allenatore dei viola, Vincenzo Italiano – ma ho
    visto i ragazzi carichi, concentrati, consapevoli che dobbiamo
    crescere e migliorare, la speranza è di riuscire a metterle
    tutto in pratica domani”. L’ultimo successo esterno in
    campionato per i viola risale al 6 novembre, al 2-0 a Marassi
    contro la Sampdoria, mentre contro una big l’ultimo è stato
    nella scorsa stagione, 3-2 a Napoli il 10 aprile 2022. “Giocare
    all’Olimpico non è mai facile, è uno stadio che spinge e
    trascina sempre giocatori e allenatore – ha evidenziato il
    tecnico dei viola, rispondendo dai canali ufficiali alle domande
    di quattro tifosi -. Quanto alla Roma è una squadra forte, con
    fisicità e qualità, piena di talento e grandi giocatori, una
    delle sei-sette squadre che in Italia lotta per i primi posti e
    una delle più pericolose in Europa sulle palle inattive.
        Insomma, sarà dura. Non bastasse, abbiamo dovuto preparare
    questa partita in pochi giorni, ma ormai è una costante.
        Comunque, c’è voglia da parte di tutti di fare bene e vediamo
    domani come risponderemo”. Per questa sfida contro Mourinho,
    battuto a maggio al Franchi per 2-0, Italiano ha convocato 24
    giocatori: nell’elenco figura Terracciano, assente in Coppa
    Italia per infortunio (se partirà in panchina tocca a Gollini),
    manca ancora Saponara (fastidi a una caviglia) oltre a Cabral,
    Sottil, Martinez Quarta e Mandragora, alle prese con i
    rispettivi infortuni. Molti i dubbi che l’allenatore scioglierà
    in extremis: in attacco duello fra Jovic e Kouamé per il ruolo
    di prima punta. In dubbio fra panchina e impiego dal 1′ Nico
    Gonzalez sempre accostato al Leicester, annunciati fra i
    titolari Milenkovic, Biraghi, Bonaventura fresco di
    prolungamento al 2024 e Amrabat il quale ha ricevuto, come
    confermano le immagini su Instagram, la visita nel Centro
    sportivo del principe del Marocco, Moulay Hicham, cugino di I
    grado di re Mohammed VI. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte