Kiev, bombe a grappolo su Zaporizhzhia, evacuati residenti

Condividi l'articolo

A Zaporizhzhia, regione sud-orientale dell’Ucraina dove si trova la più grande centrale nucleare d’Europa, le forze dell’ordine hanno evacuato i residenti del distretto di Shevchenkiv dopo un attacco missilistico russo. La zona è stata colpita da Iskander-K con una carica a grappolo. “Elementi esplosivi sono sparsi in tutta l’area residenziale. A causa del fatto che quel tipo di munizioni può esplodere in qualsiasi momento, è stata effettuata un’evacuazione temporanea della popolazione. Lo sminamento è in corso.”, ha detto la polizia, citata da Unian.

“Gli Stati Uniti e la Nato stanno cercando di dominare la regione Asia-Pacifico militarizzandola con l’ovvio obiettivo di contenere la Cina e gli interessi russi”: lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ai giornalisti al vertice dell’Asean che si tiene a Phnom Penh. Lo riporta l’agenzia di stampa statale russa Tass.

Decine di migliaia di persone in diversi insediamenti della regione di Kherson si troveranno in una zona di inondazione se le forze armate ucraine faranno saltare la diga della centrale idroelettrica Kakhovskaya: ha avvertito parlando con la Tass Vladimir Leontiev, capo del distretto urbano di Novokakhovsky. “Le località di Dnepryany, Korsunka, un gran numero di abitazioni di Kherson, Kazachiy Lagery e tutta l’area che che si trova più in basso saranno inondati. Si tratta di decine di migliaia di persone. In particolare, alcune migliaia a Nuova Kakhovka, che saranno direttamente colpite dalle inondazioni”, ha detto Leontiev, “Novaya Kakhovka si trova a valle, il che significa un dislivello di 15-16 metri. In caso di sfondamento, l’onda si sposterà a valle a 60-70 chilometri all’ora”, ha aggiunto. Da settimane Mosca e Kiev si accusano a vicenda di voler colpire la diga della centrale idroelettrica Kakhovskaya a Kherson.


Fonte originale: Leggi ora la fonte