Krejcikova rimonta e vince dopo timeout di 6′, Muguruza furiosa

Set 6, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 06 SET – Teso scambio di battute a rete nel
    corso degli ottavi di finale dello Us open: a Garbine Muguruza
    non sono andati giù i 6 minuti di medical timeout di Barbora
    Krejcikova, che proprio al termine della pausa ha recuperato lo
    svantaggio e l’ha sconfitta in due set. “Grazie, mi dispiace” ha
    detto la tennista ceka a fine partita, sentendosi rispondere
    dalla spagnola a cui ha stretto la mano: “E’ così poco
    professionale” .
        Krejcikova ha chiamato il timeout quando l’avversaria la
    stava battendo per 6-5 durante il secondo set. “Stavo
    attraversando un momento terribile nell’ultima fase della
    partita, non riuscivo nemmeno a respirare ed è stato molto
    opprimente perché non so cosa stesse succedendo. Ho iniziato a
    sentire forti vertigini, tutto si muoveva nella mia mente, per
    questo ho richiesto” la pausa, ha detto poi la ceka, secondo
    quanto riporta il sito puntodebreak.com. Una volta rientrata, ha
    recuperato e vinto. Muguruza ha invece interpretato quello stop
    come un modo per tagliare il ritmo dell’incontro in un momento
    in cui era in forma e poteva portare la sfida verso un terzo
    set.
        Di gesti analoghi che sarebbero stati commessi anche da
    Tsitsipas si è parlato nel circuito maschile. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Facebook, spesi 13 miliardi di dollari per la sicurezza

    Facebook, spesi 13 miliardi di dollari per la sicurezza

    Facebook ha affermato di aver speso, dal 2016, più di 13 miliardi di dollari per migliorare i sistemi di sicurezza e di difesa della privacy degli utenti. Secondo il gruppo, attualmente ci sono almeno 40 mila dipendenti impegnati nel monitoraggio della cybersecurity e...

    Breton, caricabatterie universale in Ue non è contro Apple

    Breton, caricabatterie universale in Ue non è contro Apple

    La proposta di direttiva della Commissione Ue sul caricatore universale per i dispositivi mobili "non è contro qualcuno, Apple o altri". Lo ha detto il commissario Ue per il Mercato unico, Thierry Breton, rispondendo ai giornalisti che chiedevano se la mossa sia stata...