• La Corea del Nord sancisce per legge il suo status di potenza nucleare

    Condividi l'articolo

    La Corea del Nord ha sancito per legge il suo status di potenza nucleare, riferisce l’agenzia di stampa statale Kcna. “Oggi abbiamo completato una missione storica”, ha commentato il leader nordcoreano Kim Jong-un. La nuova norma che consente allo Stato di effettuare un attacco nucleare preventivo su un Paese che si ritiene rappresenti una minaccia imminente per Pyongyang. Consente inoltre di colpire automaticamente un avversario se il Paese viene attaccato.
        La Corea del Nord non si impegnerà in colloqui di denuclearizzazione in futuro, ha affermato Kim. “Il possesso di armi nucleari è un nostro diritto legittimo e inalienabile. Non abbiamo in programma di rifiutare le armi nucleari. La nuova legge rende impossibili i colloqui sulla denuclearizzazione”, ha detto il leader nordcoreano. Allo stesso tempo, la Corea del Nord si impegna a non cedere armi e tecnologie nucleari ad altri paesi in conformità con la nuova legge adottata. Pyongyang continuerà a rafforzare il suo potenziale nucleare e ad espandere le sue capacità di usare armi atomiche, ha aggiunto Kim.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte