• La Lega di Serie B e l’IFAD in campo contro la fame e la povertà

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 10 NOV – Nella prossima giornata di
    campionato, la Serie scende in campo con diverse iniziative per
    sostenere il Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo
    (IFAD), agenzia specializzata dell’Onu con sede mondiale a Roma,
    nel suo mandato di ridurre la povertà, aumentare la sicurezza
    alimentare, migliorare la qualità dell’alimentazione e
    rafforzare la capacità di resilienza delle comunità delle aree
    rurali dei paesi in via di sviluppo.
        In particolare, la 13/a giornata vedrà alcune attività di
    sensibilizzazione negli stadi, con video nei maxischermo,
    creatività nei led e messaggi speaker, e per gli spettatori da
    casa con grafiche nel pre-partita e adesivi da applicare sulle
    divise durante le interviste. La collaborazione con IFAD
    dimostra ancora una volta la politica di attenzione verso
    tematiche di carattere benefico, territoriale e di tutela della
    salute della Lega Serie B. “Per noi è un grande onore avere
    stretto una collaborazione con un’agenzia dell’Onu che solo
    l’anno scorso – sottolinea il presidente della Lega di B, Mauro
    Balata -, attraverso donazioni e prestiti a basso interesse per
    finanziare progetti nei Paesi in via di sviluppo, ha migliorato
    la vita di circa 130 milioni di persone in tutto il mondo, dando
    così un significativo contributo alla lotta contro la fame e la
    povertà, in particolare nel mondo rurale. Ringrazio IFAD per
    avere creduto in questa partnership, la Lega B continua il suo
    percorso nella promozione di attività sociali consapevole della
    responsabilità dovuta al grande seguito che riscontra a livello
    nazionale e internazionale”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte