La Meloni vola nei sondaggi: piace al 60% degli italiani

Condividi l'articolo

La fiducia degli italiani in Giorgia Meloni e nel governo di centrodestra si è consolidata. I numeri parlano da soli. Per il Pd, diversamente, la situazione è funerea. Peggiore del previsto. Nelle ultime rilevazioni statistiche, i dem sono riusciti persino a farsi superare dai Cinque Stelle. Con buona pace di Enrico Letta e dei suoi occhi di tigre (addormentata). Le recenti rilevazioni dell’istituto Demos per Repubblica testimoniano come gli elettori abbiano confermato il loro orientamento anche e soprattutto dopo i primi passi del nuovo esecutivo. Il raffronto tra le percentuali più aggiornate e quelle del voto, in questo senso, è emblematico.

La classifica dei partiti

Le buone notizie riguardano soprattutto il centrodestra e in particolare Fratelli d’Italia. Il partito di Giorgia Meloni è salito nei consensi al 28,8%, partendo dal già significativo 26% delle elezioni. Così, la formazione politica meloniana ha segnato un ulteriore distacco sui competitor. La distanza dal secondo classificato, ovvero il Movimento Cinque Stelle con il 17,3%, è di oltre dieci punti. I pentastellati però beneficiano dell’implosione Pd e possono comunque gongolare: il partito grillino ha infatti superato i dem, scesi al 16,9% (il calo è di quasi un punto) rispetto al voto del 25 settembre scorso. Per i progressisti guidati da Enrico Letta, annota il sondaggista Ilvo Diamanti, il dato attuale è il più basso dalle elezioni politiche del 2018. Insomma, un disastro.

A seguire, la Lega di Matteo Salvini ha mantenuto pressoché inalterato il proprio dato elettorale: oggi è stimata all’8%. La classifica dei partiti prosegue poi con Azione-Italia Viva e Forza Italia, attualmente registrati da Demos al 7,6 e 7,1%. Poi di fatto c’è un baratro: per trovare altri partiti bisogna infatti scendere al 3,8% attribuito a Europa Verde e Sinistra Italiana, al 2,8% di +Europa (dato identico a quello delle ultime elezioni) e al 2 di Italexit.

I leader politici più apprezzati in Italia

Altrettanto interessante è l’apprezzamento riservato dagli italiani intervistati ai leader politici. Su questo fronte, Giorgia Meloni continua a correre molto forte: il presidente del consiglio sfiora infatti il 60% dei consensi e ottiene 6 punti percentuali di gradimento in più rispetto al mese precedente. Il distacco da Giuseppe Conte in questo caso è di ben 15 punti. Tra gli altri leader, Emma Bonino conferma un livello di gradimento elevato (40%), che tuttavia non trova poi corrispondenza nelle intenzioni di voto verso il suo paritito. L’ex leader radicale è affiancata nell’apprezzamento dal vicepresidente del Consiglio, Antonio Tajani.

Matteo Salvini segue a breve distanza e prende quota, con il 35% di giudizi favorevoli tra gli elettori consultati. Sempre stando ai sondaggi di Demos, seguono Silvio Berlusconi e Carlo Calenda. Anche in questo caso a rimanere in coda tra i big è Enrico Letta, la cui voce ormai fatica a imporsi e a ottenere l’apprezzamento degli italiani. Dietro di lui si sono piazzati i segretari di Sinistra Italiana e dei Verdi, Nicola Fratoianni e Angelo Bonelli. Insieme a Matteo Renzi. A chiudere la classifica, Beppe Grillo, leader sui generis che non prende parte come candidato alle competizioni elettorali.

I dati parlano chiaro: l’Italia sorride a Giorgia Meloni e al suo governo. Nell’apprezzamento degli intervistati, sopra la leader di Fratelli d’Italia c’è solo Mario Draghi (che però non è leader di partito ed è fuori dall’agone politico). Il nome dell’ex premier è ancora oggi giudicato con favore dal 70% dei cittadini.


Fonte originale: Leggi ora la fonte