• Le Borse europee scivolano, pressione sui Titoli di Stato

    Condividi l'articolo

    Pesano le Borse europee con i futures Usa in rosso per i timori sulla recessione alimentati dal calo oltre le stime degli indici Pmi nell’Ue. Con l’euro su nuovi minimi a 1,0235 sul dollaro sale la pressione sui titoli di Stato, con i Bund tedeschi (+8,4 punti al 2,04%) per la prima volta sopra il 2% dal 2013 e quelli italiani al 4,28%. La peggiore è Milano (-2,5%), preceduta da Madrid (-2,3%), Francoforte (-2,1%), Londra e Parigi (-1,9% entrambe). Scivolano il greggio (Wti -2,6% a 81,33 dollari al barile), il gas (-1,32% a 185 euro al MWh) e l’oro (-1,11% a 1.649,92 dollari l’oncia). Pesa Credit Suisse (-9,15%) a Zurigo.  

    Sale a 224,6 punti il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi con il rendimento annuo italiano in crescita di13 punti al 4,284%, sopra ai livelli del giugno del 2015.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte