• “Le Ong…”, “È falso”. Scontro totale Vespa-Boldrini

    Condividi l'articolo

    A Cartabianca si è tornati a parlare di migranti dopo le tensioni dell’ultima settimana tra Francia e Italia per la nave Ong Ocean Viking, approdata in Francia dopo un braccio di ferro dalla quale è scaturita una crisi diplomatica tra i due Paesi. Il nodo della discussione nel programma di Rai3 è stato proprio il nodo delle Ong, che il governo italiano sta cercando di bloccare. Infatti, per quanto sia vero che la percentuale di migranti portati in Italia dalle navi delle organizzazioni non governative siano una minoranza del totale, circa il 16%, ma è anche vero che un documento di Frontex ha confermato che la loro presenza in mare sia un “pull factor” per le partenze dal nord Africa. Nello studio di Bianca Berlinguer a scontrarsi sono stati Bruno Vespa e Laura Boldrini.

    Al di là della discussione sulla crisi tra Italia e Francia, il giornalista e l’ex presidente della Camera si sono scontrati sull’azione del governo contro contro le Ong. Il punto discordante tra i due ospiti di Bianca Berlinguer è stato proprio il fatto, ribadito in più volte da Laura Boldrini, che a suo dire sia inutile intervenire sulle Ong proprio perché portano in Italia una minoranza del totale dei migranti che raggiungono le nostre coste. Elemento, questo, confermato da tutti i presenti, che però è stato in qualche modo reso ininfluente da Bruno Vespa, che ha sottolineato come sia necessario trovare nel Paese una nuova cultura della legalità, che prescinde dal numero di migranti che vengono portati. “Non possiamo consentire che le navi delle Ong facciano il loro comodo“, ha detto Bruno Vespa rivolgendosi a Laura Boldrini, sottolineando la mancanza di nesso causale tra il lavoro del governo e la percentuale di persone che vengono sbarcate.

    Ma la discussione tra il giornalista e la deputata si è poi spostata su un altro piano, introdotto proprio da Laura Boldrini. Senza che nessuno degli ospiti ne avesse precedentemente parlato, infatti, l’ex presidente della Camera ha detto che le Ong egli scafisti non hanno alcun accordo su presunti “appuntamenti” in mare. “È falso che Ong e scafisti si diano appuntamento. Non ci sono evidenze in merito. C’è un aereo umanitario che sorvola il Mediterraneo per monitorare le emergenze“, ha detto Laura Boldrini, portando avanti una narrazione quasi romanzata di quanto accade realmente in acque internazionali. Versione che non ha trovato concorde Bruno Vespa, che ha ribadito come esista quasi un tariffario che prevede costi di attraversamento più alto per chi ha certezza di incontrare una nave Ong e che le stesse navi delle organizzazioni non governative operano prima che avvengano le emergenze. Una circostanza che, di fatto, se venisse confermata farebbe crollare il castello di carte sul quale si basa gran parte della difesa alle Ong.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte