Le uscite del weekend da 3/19 di Soldini a French Dispatch

Nov 11, 2021

  • Condividi l'articolo

    E’ un bel piatto di primizie quello che attende gli spettatori in sala per il prossimo weekend. C’è il cinema d’avventura e la commedia di costume, il documentario e la firma d’autore. Ed è buona cosa che tra film italiani e firme illustri si facciano largo voci diverse come quella del malinconico thriller australiano di Robert Connolly. Ma i titoli più attesi segnano comunque il ritorno di un regista italiano di grande spessore come Silvio Soldini e la travolgente parodia francese del cinema di spionaggio di una volta, in stile James Bond. Ecco le novità più attese:
    – 3/19 di Silvio Soldini con Kasia Smutniak, Francesco Colella, Caterina Forza, Paolo Mazzarelli, Martina De Santis, Antonio Zavatteri, Anna Ferzetti, Arianna Scommegna, Giuseppe Cederna.    Titolo enigmatico (è doveroso non fare anticipazioni in merito) per un film italiano che vive delle emozioni che è in grado di suscitare e che ha dalla sua parte un’attualità profonda in termini di pensiero sul nostro essere parte di una comunità, oggi. E’ un avvocato di grido nel mondo della grande finanza milanese la bella Camilla che, in una notte di pioggia, si trova coinvolta in un incidente mortale. Benché le circostanze che lasciano a terra morto un giovane extracomunitario restino dubbie, Camilla è rosa dal senso di colpa e si lancia quindi in una ricerca -apparentemente senza motivo – per dare almeno un’identità a quel cadavere senza nome. Ad aiutarla soltanto il responsabile della struttura, il mite Claudio, che farà scoprire a Camilla il valore dei sentimenti e un mondo reale, dietro la facciata a specchio del lusso e dei grattacieli milanesi.
        – AGENTE 117 AL SERVIZIO DELLA REPUBBLICA di Nicolas Bedos con Jean Dujardin, Pierre Niney, Natacha Lindinger, Melodie Casta, Wladimir Yordanoff, Fatou N’Diaye, Ricky Tribord, Pol White, Hersi Abdirizak. Ambientata nell’Africa post-coloniale dei primi anni ’80, arriva finalmente nelle sale italiane la terza avventura dell’anti-Bond per eccellenza. In Francia l’agente 117 interpretato da Jean Dujardin (ma per gli esperti la sua sigla è OSS 117, creato negli anni ’50 da Jean Bruce) è una star di prima grandezza, da noi molto meno nonostante il terzo film della serie abbia avuto l’onore della chiusura dell’ultimo festival di Cannes. Merito della distribuzione I Wonder aver portato la trilogia in sala già dall’estate corsa e scommettere adesso sull’ultima avventura dell’agente spaccone che è a tutti gli effetti il contraltare ironico di 007. L’agente opera nella Francia ancora nostalgica delle colonie ed è spedito a sedare le rivolte contro un capo di stato che ha chiesto aiuto a Parigi.
        Sul filo della grandeur marcato De Gaulle, il film strizza l’occhio alla commedia ironica e fa la parodia della spy story con un tocco personale assolutamente imperdibile.
        – THE FRENCH DISPATCH di Wes Anderson con Timothée Chalamet, Saoirse Ronan, Elisabeth Moss, Léa Seydoux, Bill Murray, Willem Dafoe, Christoph Waltz, Tilda Swinton, Benicio Del Toro, Frances McDormand, Rupert Friend, Owen Wilson, Adrien Brody, Alex Lawther, Anjelica Huston, Fisher Stevens, Jeffrey Wright, Jason Schwartzman, Henry Winkler, Lois Smith, Griffin Dunne, Mathieu Amalric, Denis Ménochet. Solo Woody Allen aveva la stessa forza di Wes Anderson nel convincere un’incredibile galleria di star a rispondere alla sua chiamata. Per questo atto d’amore al giornalismo di una volta, raccontato in parte a colori e in parte in bianco e nero (a seconda delle epoche), ricrea la redazione parigina di un quotidiano americano e segue le fila di tre casi di cronaca che hanno fatto la storia del giornale. Un divertissement nel tipico stile del regista più europeo di tutta l’America.
        – PER TUTTA LA VITA di Paolo Costella con Ambra Angiolini, Luca Bizzarri, Carolina Crescentini, Claudia Gerini, Paolo Kessisoglu, Filippo Nigro, Claudia Pandolfi, Fabio Volo, Euridice Axen, Edoardo Brandi, Ivana Monti, Renato Scarpa, Pamela Villoresi. Quattro coppie diversamente in crisi ricevono la visita di un giudice che dichiara la nullità del loro precedente matrimonio e fissa la data per l’atteso rinnovo della pratica. Peccato però che le reazioni siano diverse e inattese.
        – CHI E’ SENZA PECCATO di Robert Connolly con Eric Bana, Martin Dingle Wall, Genevieve O’Reilly, Matt Nable, James Frecheville, Keir O’Donnell, Eddie Baroo, Renee Lim, John Polson. Il detective Aaron Falk fa ritorno alla sua cittadina d’origine, nel fondo del bush australiano per assistere al funerale del suo più caro amico e collega, Luke. Sembra che l’uomo si sia suicidato dopo aver ucciso moglie e figlio ma Aaron non si rassegna alla verità ufficiale e, sia pur di malavoglia, partecipa alle indagini. Salterà fuori un legame tra il dramma recente e la morte di una ragazza, tanti anni prima, sicché il detective dovrà fronteggiare il rancore e la diffidenza della comunità per difendere il suo onore oltre a quello di Luke.
        Escono anche: l’attesissimo biopic autobiografico ZLATAN di Jens Sjögren che la star Ibrahimovic ha accompagnato passo passo costruendo un monumento a se stesso; la commedia di Philippe Falardeau UN ANNO CON SALINGER impreziosita da attrici come Sigourney Weaver e Margaret Quailey; il thriller di Rodo Sayagues L’UOMO NEL BUIO. 
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Covid: Conference League; rinviata Tottenham-Rennes

    Covid: Conference League; rinviata Tottenham-Rennes

    La partita di giovedì fra Tottenham e Rennes, valida per la fase a gironi della Conference League, è stata rinviata a causa del focolaio di Covid nel club londinese, dove ci sono 13 positivi, fra i quali otto giocatori. L'annuncio del rinvio è stato dato dal...

    Bonucci, ‘speravamo nel primato, obiettivo minimo i quarti’

    Bonucci, ‘speravamo nel primato, obiettivo minimo i quarti’

    (ANSA) - TORINO, 08 DIC - "Ci speravamo che potesse succedere: dovevamo pensare a noi e non a ciò che capitava in Russia, è stato bello festeggiare alla fine insieme ai nostri tifosi": così Leonardo Bonucci commenta la qualificazione agli ottavi di finale della...