Lega Dilettanti, ecco l’Almanacco 2022 della Giovane Italia

Mag 3, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 03 MAG – C’è un enorme bacino di talento da
    cui attingere per rinvigorire il calcio italiano. Sono più di
    500, tra calciatori e calciatrici, i giovani profili selezionati
    e descritti dall’Almanacco “La Giovane Italia 2022”, presentato
    nella sede della Lega Nazionale Dilettanti a Roma.
        “Quest’iniziativa si inserisce in un periodo storico che ci
    chiede una maggior attenzione verso i giovani – ha detto il
    presidente della LND Giancarlo Abete – Come Lega abbiamo
    l’obiettivo di rafforzare sempre più le nostre rappresentative,
    che sono cresciute a livello di numeri e attività. Vogliamo
    inoltre lavorare sui tecnici e sul coordinamento con il Club
    Italia e la Figc”. LND e “La Giovane Italia” hanno poi rinnovato
    e ampliato la partnership strategica, iniziata nel 2021: lo
    scopo è dare più spazio e visibilità possibile ai talenti che
    calcano i campi dilettantistici.
        Per la prima volta sono state inserite nell’Almanacco
    (distribuito in 3000 copie agli addetti ai lavori) anche le
    schede di 22 promesse (maschi e femmine) del futsal azzurro
    Under 19, grazie alla collaborazione fra la LGI Sport e la
    Divisione Calcio a 5, rappresentata dal presidente Luca
    Bergamini. “Parlare di giovani ci fa sentire uomini migliori, il
    problema è farlo bene e l’Almanacco è uno strumento per
    riuscirci”, ha affermato proprio Bergamini. La Giovane Italia,
    nata da un’idea di Paolo Ghisoni e giunta all’11esimo
    anniversario di attività, quest’anno ha dedicato spazio anche a
    23 giocatori della LND, più del doppio rispetto alla scorsa
    stagione. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Fan per Berlusconi davanti all’hotel, poi una pizza a cena

    Fan per Berlusconi davanti all’hotel, poi una pizza a cena

    Saluti e cori per Silvio Berlusconi all'uscita dal Grand hotel Santa Lucia di Napoli, dove è alloggiato. Decine di persone con i cellulari in mano e intonando "Silvio Silvio" l'hanno salutato calorosamente. Con lui c'era la compagna Marta Fascina. Poi sono andati a...

    Pace o egoismo

    Pace o egoismo

    Un dato è imprescindibile: chi deciderà i termini dell'intesa nel campo occidentale sarà l'Ucraina, non fosse altro che per le tragedie, i lutti e i danni subiti dalla guerra. Sarà il governo di Kiev a dire «sì» o «no» alle condizioni di una possibile pace. Va da sé,...