• Libri, ‘Contocorrente. Bella vita e opere di Matteo Renzi’

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – BOLOGNA, 14 SET – RITA BONAGA, ‘CONTOCORRENTE. BELLA
    VITA E OPERE DI MATTEO RENZI’ (EDIZIONI PENDRAGON, PP.110, EURO
    12). La vis polemica della giornalista Rita Bonaga su Matteo
    Renzi pervade questo pamphlet che si esprime già a partire dal
    titolo allusivo, che richiama il volume dell’ex presidente del
    Consiglio uscito lo scorso anno (‘Controcorrente’, Piemme). “Una
    spettacolare rappresentazione-verità che diventa un utile e
    attendibile frammento di storia italiana. L’autrice, come in un
    cocktail riuscito, ha aggiunto un umore frizzante che motiva il
    lettore a restare protagonista dello spettacolo”: così Furio
    Colombo commenta in quarta di copertina il libro, che richiama
    alla mente fatti, circostanze, mosse e comportamenti rivelatori
    del personaggio Renzi fin dai suoi primi passi nel mondo della
    politica.
        “Un giovane esuberante – spiega l’autrice – attratto dal
    comando già assaporato ancora in calzoni corti come capo scout,
    con un’attrazione altrettanto spiccata per i riflettori di quiz,
    talk show e programmi pomeridiani di successo. Ambizioni
    realizzate nel giro dei pochi anni che l’hanno visto passare da
    portaborse di un deputato dell’Ulivo (suo amico e pigmalione,
    nonché primo rottamato) a premier, il più giovane della storia
    della Repubblica. Dall’alto in basso dopo la sconfitta al
    referendum, ma senza mai lasciare la vita politica come invece
    aveva giurato di fare una volta persa la sfida. Sempre sulla
    scena a giocare il ruolo di primattore e di Ego della bilancia
    come leader del suo piccolo partito personale, fino alla
    convocazione di elezioni anticipate ad alto rischio e agli
    ultimi sviluppi: via al Terzo Polo con l’ex ‘nemico’ Carlo
    Calenda che aveva giurato ’18 milioni di volte’ con Renzi mai,
    nessuna alleanza, lasciandosi tutto alle spalle”.
        Rita Bonaga, bolognese, ha esordito con uno stage in Rai
    riservato ai vincitori di un concorso della tv pubblica, poi ha
    lavorato nella redazione di Ntv anche come conduttrice del Tg,
    quindi una vita professionale all’Ansa (in primis Bologna, ma
    anche Roma e Venezia), cronista giudiziaria (ha seguito per anni
    i processi per la strage di Bologna) e politica. Il libro sarà
    presentato il 19 settembre (ore 19) al Parco della Montagnola di
    Bologna, per la rassegna ‘Frida Books-Libri en plein air’, in
    dialogo con Luca Bottura. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte