• Lo Cascio, io Dr Jekyll e Mr Hyde per The Bad Guy

    Condividi l'articolo

    È piena di sorprese e ritmo la serie crime, original italiana, THE BAD GUY interpretata da Luigi Lo Cascio e Claudia Pandolfi e diretta da Giuseppe G.
        Stasi e Giancarlo Fontana. Presentata oggi fuori concorso alla 40a edizione del Torino Film Festival è in sei parti da 50 minuti su Prime Video dall’8 dicembre (con i primi tre episodi), per poi concludersi, il 15 dicembre, con gli ultimi episodi.
        Comunque una storia di ‘mafia drogata’ (così la definisce la sceneggiatrice Ludovica Rampoldi) e felicemente sopra le righe, quella che propone THE BAD GUY e anche una sorta di dark comedy piena di colpi di scena (tra cui il crollo del ‘mitico’ ,e mai realizzato, ponte sullo stretto di Messina). Protagonista della serie l’incredibile storia di Nino Scotellaro (Luigi Lo Cascio), pubblico ministero siciliano fiero di aver dedicato tutta la sua vita alla lotta contro la mafia e che improvvisamente si trova dall’altra parte. Viene infatti accusato di essere mafioso e, nonostante la difesa della moglie Luvi (Pandolfi), avvocato più che spregiudicato, viene condannato.
        “Certo il mio personaggio è doppio, una sorta di Dr Jekyll e Mr Hyde inizia buono e poi sconfina nel regni del male, o almeno si finge cattivo”, dice Lo Cascio oggi a Torino.
        Comunque Nino Scotellaro, dopo la condanna, avrà ancora l’occasione, e senza più nulla da perdere, di mettere su un machiavellico e trasformistico piano di vendetta che lo porterà ad essere appunto quel “bad guy” che non era mai stato fino ad allora.
        E ancora Lo Cascio al Festival di Torino: “Quello che succede in questa serie è talmente forte, vivace e a piu strati che è davvero difficile da raccontare senza fare spoiler. Certo siamo chiaramente in zona mafia, ma il tutto può essere anche visto visto come un dramma shakespeariano. Poi ogni personaggio parla con la sua personalissima lingua, anche nel palermitano molto stretto, ma questo non allontana, ma anzi secondo me cattura l’attenzione degli spettatori”.
        Dice invece del suo personaggio di Luvi la Pandolfi: “È una donna determinata e brusca, ma a differenza del marito e del padre, vittima di un attentato mafioso, ha deciso di difendere la mafia. Certo è molto innamorata di Nino, si amano, anche se sono due anime contrapposte e che forse si ritrovano a non stare troppo insieme”.
        Da parte dei due giovanissimi registi, Giuseppe G. Stasi e Giancarlo Fontana una modesta constatazione: “La serie, quando l’abbiamo letta, era così bella che potevamo solo tentare di non rovinarla”.
        Nel cast di BAD GUY anche: Vincenzo Pirrotta, Selene Caramazza, Giulia Maenza, Antonio Catania e Fabrizio Ferracane. La serie è creata e scritta da Ludovica Rampoldi, Davide Serino e Giuseppe G. Stasi e prodotta da Nicola Giuliano, Francesca Cima e Carlotta Calori per Indigo Film con Amazon Studios. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte