Locatelli: ‘La quarta dose? Semmai potrebbe riguardare i fragili’

Gen 16, 2022

  • Condividi l'articolo

    “Fare il booster ogni 4 mesi? Io non lo darei così per scontato. Solo i tempi di osservazioni e indagini ben condotte ci diranno se ci sarà questa necessità. Semmai il discorso sulla quarta dose potrebbe riguardare i fragili”. Lo ha detto il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, a ‘Che tempo che fa’ su Rai3.

    Se avrebbe senso un vaccino specifico contro Omicron? Secondo me assolutamente sì” ha aggiunto Locatelli.

    “Il sistema di colorazione delle regioni è stato elaborato dal ministero della Salute in accordo con le Regioni in un’epoca diversa. Che si possa arrivare a una riconsiderazione è nella logica delle cose” ha anche detto Locatelli.

    “E’ considerabile esplorare strategie di tracing, ma nell’ambito di sperimentazioni ben controllate” ha poi sottolineato Locatelli, a ‘ in merito ai test fai-da-te per inizio e fine quarantena da Covid, così come annunciato in Emilia Romagna.

    Speranza, sui test fai da te valutazione spetta a scienza – Sui test anti-Covid ‘fai da te’ si tratta di “valutazioni che dobbiamo lasciare alla comunità scientifica, di cui io ho la massima fiducia, perchè non sono valutazioni di natura politica. In questa fase in cui abbiamo ancora un numero altissimo di contagiati, la nostra comunità scientifica ci sta dicendo che se una persona è positiva deve stare in isolamento perchè può contagiare anche se è senza sintomi, ed è giusto che al momento dell’uscita si possa fare una verifica attraverso un tampone”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, a ‘Controcorrente’ su Retequattro.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte