• L’ultima “gufata” di Ricciardi: Black Friday e Natale incideranno sul Covid

    Condividi l'articolo

    Giornata di acquisti per milioni di persone che approfittano degli sconti del Black Friday. Tra un mese esatto le famiglie italiane si godranno il Natale, per la prima volta dopo il terribile biennio pandemico, senza restrizioni. I cittadini italiani, tartassati dal caro bollette frutto della crisi energetica in corso, vorrebbero lasciarsi alle spalle, una volta per tutte, l’incubo del Covid 19. A farci tornare con i piedi per terra ci pensa, come sempre, Walter Ricciardi, docente di igiene all’Università Cattolica di Roma e membro delle “viro star” onnipresenti nei programmi televisivi da due anni a questa parte.

    “La maggiore tendenza a uscire e ad affollare i negozi nella settimana del Black Friday, e come accadrà per gli acquisti di Natale – spiega Ricciardi – inciderà sull’aumento dei casi Covid, la cui curva è in salita anche questa settimana”. Il ragionamento dell’esperto ricalca la narrazione del terrore a cui stiamo assistendo da quasi tre anni. “Le situazioni di affollamento senza misure di sanità pubblica e nel periodo invernale sono una festa per il virus. Tutti gli eventi di aggregazione sono a rischio” ha aggiunto Walter Ricciardi commentando i dati del monitoraggio dei casi di Covid 19, resi pubblici dall’Istituto Superiore della Sanità (ISS).

    La critica al governo e all’Occidente

    Dopo aver avvisato le famiglie italiane dei rischi sanitari legati alle situazioni di affollamento, il professore non perde l’occasione per contestare la politica sanitaria del governo Meloni. La critica di Ricciardi si muove su due binari: la mancata copertura vaccinale della quarta dose e l’uso delle mascherine nei luoghi affollati. “Siamo passati dall’essere tra i primi per copertura vaccinale all’essere fanalini di coda. È chiaro – sottolinea il professore – che se noi alteriamo i pilastri della resistenza al virus, che sono la vaccinazione e le misure di sanità pubblica, a maggior ragione quando ci saranno le consuete aggregazioni natalizie ci sarà una maggiore esposizione alla trasmissione virale”. E dopo aver bacchettato l’esecutivo sui ritardi nella somministrazione della quarta dose, Ricciardi ribadisce l’importanza dell’uso delle mascherine: “Se non viene fatta una politica sanitaria basata sui vaccini e sulle misure di sanità pubblica, in primis l’uso delle mascherine nei luoghi affollati, il trend di aumento continuerà”.

    Non contento di prendere di mira il governo italiano, appena due giorni fa, Ricciardi aveva attaccato l’Occidente intero, colpevole, a suo parere, di voler dimenticare la pandemia e il virus che lo ha colpito. “Un po’ tutta la civiltà occidentale si è stancata del Covid e cerca di rimuoverlo. Il compito dei governi però non è quello di rimuovere ma cercare soluzioni”.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte