• Madre,mia figlia investita sul Gra,chi ha visto si faccia avanti

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 09 DIC – “La mia unica preoccupazione adesso è
    organizzare l’ultimo saluto ad Alessia. Sono stravolta e stanca
    ma voglio rinnovare il mio appello: chi ha visto qualcosa, chi
    era in quel tratto del Gra domenica sera intorno alle 20.30 si
    faccia avanti, ci fornisca elementi per capire cosa davvero sia
    successo”. E’ l’appello di Tina Angelini, madre di Alessia Sbal,
    la donna di 43anni travolta e uccisa il 4 dicembre scorso da un
    tir mentre si trovava sul Grande Raccordo Anulare. Per questa
    vicenda è attualmente ai domiciliari Flavio Focassati, 47enne,
    accusato di omicidio stradale e omissione di soccorso. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte