Mafia: pm Palermo, a rischio libertà voto e principi democratici

Giu 11, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – PALERMO, 11 GIU – “Sussistono urgentissime esigenze
    di tutela di beni primari in ragione della prossima competizione
    elettorale del 12 giugno: in assenza di adeguate misure
    cautelari l’esercizio del diritto-dovere di voto di una estesa
    parte dell’elettorato diverrebbe merce di scambio da
    assoggettare al condizionamento e all’intimidazione del potere
    mafioso e dunque sottratto al principio democratico”. Così la
    Procura di Palermo ha motivato al gip la richiesta di arresto
    del candidato di Fdi al Consiglio Comunale Francesco Lombardo e
    del boss Vincenzo Vella, finiti in manette ieri per scambio
    elettorale politico-mafioso. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Usa: strage di migranti in Texas, 46 morti su un camion

    Usa: strage di migranti in Texas, 46 morti su un camion

    (ANSA) - NEW YORK, 27 GIU - Quarantasei persone sono state trovate morte e 16 ferite all'interno di un camion a San Antonio, in Texas. Le vittime, riporta il New York Times, erano migranti che avevano attraversato illegalmente il confine fra Messico e Stati...

    Trovato morto con la gola tagliata ex sindaco del Lodigiano

    Trovato morto con la gola tagliata ex sindaco del Lodigiano

    (ANSA) - CORTE PALASIO (LODI), 27 GIU - È stato trovato morto ieri sera nel giardino di casa sua a Corte Palasio con due fendenti alla gola Pierangelo Repanati, 57enne giornalista ed ex sindaco del comune del Lodigiano.    I vicini di casa hanno sentito...