Maltempo: allarme rientrato per diga in centro Sardegna

Nov 17, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – NUORO, 17 NOV – Sono ripresi alle prime ore del
    mattino gli interventi di Vigili del fuoco, Protezione civile e
    volontari in Baronia, nella Sardegna centrale, per rimuovere i
    detriti e prosciugare dall’acqua abitazioni e attività
    commerciali dopo la bomba d’acqua che ieri sera si è abbattuata
    nel territorio di Siniscola, in particolare nella frazione di La
    Caletta.
        Oltre a Siniscola, oggi scuole chiuse anche a Posada, Torpè e
    Lodè. Tutti e quattro i Comuni hanno riunito i Coc e procedono
    nella gestione dell’emergenza in stretto raccordo con la
    Prefettura di Nuoro.
        La situazione questa mattina sta lentamente migliorando: sono
    state riaperte le strade che da Posada portano a La Caletta e a
    Siniscola, mentre sono ancora chiuse le due strade che da
    Siniscola vanno a La Caletta. “Tuttavia – spiega all’ANSA il
    sindaco di Siniscola, Gian Luigi Farris – nessuno ha passato la
    notte fuori casa. Stiamo lavorando per tornare alla normalità e
    stiamo monitorando la situazione minuto per minuto pronti a
    intervenire in qualunque momento”.
        Scongiurato anche il pericolo esondazione della diga
    Maccheronis, in un territorio già devastato dal Ciclone
    Cleopatra di otto anni fa, con una vittima a Torpè. “L’altezza
    dell’invaso è di 37 metri equivalenti a 11 milioni di mq d’acqua
    – spiega il presidente del Consorzio di Bonifica della Sardegna
    Centrale, Ambrogio Guiso – lontani dal livello massimo di 24
    milioni quando l’invaso è pieno. Desidero tranquillizzare la
    popolazione a valle, per ora non esiste criticità. Monitoriamo
    24 ore su 24 e siamo pronti nell intervenire in caso di
    necessità”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Beni archeologici:Cc sequestrano 11mila reperti,una denuncia

    Beni archeologici:Cc sequestrano 11mila reperti,una denuncia

    (ANSA) - PALERMO, 27 NOV - Oltre 11 mila reperti archeologici provento di scavi clandestini sono stati sequestrati da carabinieri del nucleo per la Tutela del patrimonio culturale (Tpc) di Palermo, in collaborazione con la sezione di Siracusa e la compagnia di Santo...

    Green pass falsi su Telegram, scoperti autori truffa

    Green pass falsi su Telegram, scoperti autori truffa

    (ANSA) - ROMA, 27 NOV - Proponevano sulle chat di Telegram green pass perfettamente funzionanti, in vendita a cento euro l'uno. La truffa è stata scoperta dal Nucleo speciale tutela privacy e frodi tecnologiche della Guardia di Finanza in un'indagine coordinata dalla...