• Maltempo: ricerche sub verso foce e di nuovo vicino auto

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – BARBARA, 23 SET – Si intensificano le ricerche
    dei due dispersi – Mattia Luconi, 8 anni, e Brunella Chiù, 56
    anni – dei sommozzatori, parallelamente a quelle a terra intorno
    agli argini e nei campi adiacenti, sia verso la foce del fiume
    Misa a Senigallia sia nella parte più a monte, sul fiume Nevola,
    già battuta, tra Castelleone di Suasa e Barbara. I sub di vigili
    del fuoco (5 unità anche dalla Toscana), guardia di finanza e
    carabinieri, sono divisi in due squadre da dieci: una da
    Bettolelle di Senigallia forse arriverà già oggi alla foce del
    Misa; l’altra tornerà a ispezionare la zona dov’era stata
    trovata la Mercedes Classe A bianca di Silvia Mereu – che si è
    salvata e ieri è stata dimessa dall’ospedale, travolta dal
    Nevola al figlio Mattia, invece disperso. Dopo il briefing
    all’Unità di comando locale a Barbara, assegnate le zone di
    ricerca. I sommozzatori vogliono approfondire anche le ricerche
    più a monte, approfittando della discesa del livello dell’acqua,
    e ‘precedendo’ una nuova perturbazione che è prevista per la
    giornata di domenica.
        Nel frattempo vigili del fuoco, soccorso alpino, protezione
    civile stanno proseguendo i controlli ‘a pettine’ interno agli
    argine del fiume in una vasta zona tra Castelleone, Barbara e
    Corinaldo, in particolare vicino all’azienda agraria Patti
    Vanocci a Castelleone dov’erano state trovate Silvia e la sua
    auto. Tra loro anche cinofili, da Jesi e Ancona. Gianluca, del
    Conero Rescue Dogs di Ancona, cercherà con la sua cagnetta Nina.
        “Per lei è come un gioco – racconta all’ANSA Gianluca,
    coccolando Nina -, è una pastore belga Malinois, ‘da lavoro’, di
    6 anni, aspetta sempre con entusiasmo le giornate di
    addestramento, nel fine settimana. Oggi ci hanno assegnato una
    zona vicino a un vigneto: siamo in una squadre di dieci persone
    con i vigili del fuoco e il supporto dei droni. L’area è vasta”.
        (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte