Maltrattamenti a bimba disabile: educatrice non risponde al gip

Apr 30, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – BRESCIA, 30 APR – “Sono rimasta sotto choc vedendo
    le fotografie dei maltrattamenti contestati, non avrei mai fatto
    male alla bambina. Le volevo bene”. Sono queste le uniche parole
    riferite dall’educatrice ad personam arrestata con l’accusa di
    maltrattamenti su un’alunna disabile che frequenta la seconda
    elementare di una scuola in provincia di Brescia.
        Nel corso dell’interrogatorio in carcere, dove si trova da
    giovedì sera, l’educatrice, 33 anni, non ha risposto alle
    domande del gip Francesca Grassani, ma si è limitata a
    rilasciare una dichiarazione spontanea.
        L’arresto è scattato in flagranza di reato dopo che la
    Procura di Brescia aveva disposto l’installazione di telecamere
    nascoste nell’istituto scolastico frequentato dalla bambina in
    seguito alla denuncia dei genitori che avevano avevano
    lamentando un cambiamento di umore della figlia e la presenza di
    lividi sul corpo.
        “Abbiamo chiesto gli arresti domiciliari” ha commentato
    l’avvocato Marco Soldi, legale dell’ educatrice. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • La regina Elisabetta inaugura una linea della metro

    La regina Elisabetta inaugura una linea della metro

    Nuova uscita a sorpresa oggi della 96enne regina Elisabetta, dopo la clamorosa defezione della settimana scorsa all'apertura tradizionale dell'anno parlamentare a Westminster e la delega per la prima volta da decenni della lettura istituzionale del cosiddetto Queen's...

    Bova si sdoppia, da Don Matteo a Giustizia per tutti con Morales

    Bova si sdoppia, da Don Matteo a Giustizia per tutti con Morales

    Da sacerdote senza tonaca che si muove in moto, don Massimo, in "Don Matteo" su Rai1, a fotografo che finisce per un errore giudiziario  in carcere perché accusato di aver ucciso la moglie ma poi si trasforma durante la detenzione, grazie a studio e tenacia, in...