Mancini: “Europeo? Bello aver reso tutti felici”

Set 24, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 24 SET – “La cosa più bella è stata quella di
    aver reso felici tutti, indistintamente, dai più piccoli ai più
    grandi”. Così Roberto Mancini, ct della Nazionale azzurra, al
    TGPoste, ha parlato delle emozioni vissute e fatte vivere
    durante l’Europeo di calcio, vinto in Inghilterra l’11 luglio.
        “Credo che nello sport difficilmente gli italiani falliscono e,
    quando c’è passione, quando ci sono momenti difficili, credo che
    noi riusciamo a dare il meglio”, aggiunge.
        Ora le finali di Nations League, dal 6 al 10 ottobre 2021,
    fra Torino e Milano. “Un po’ di scaramanzia ci vuole sempre, non
    possiamo fare come gli inglesi che si erano già tatuati le
    coppe. E’ un torneo importante e, giocando in Italia, speriamo
    di poterlo vincere. Poi, a novembre, ci saranno le ultime due
    partite di qualificazione a Qatar 2022. Dopo queste ultime
    partite potremo dire qualcosa”.
        Sul campionato, Mancini ha aggiunto: “Penso sia normale un
    equilibrio in questo inizio, perché molti calciatori hanno
    giocato gli Europei e la Copa America, quindi sono arrivati non
    in grande condizione e le squadre hanno bisogno di assestarsi.
        Penso possa essere un campionato molto equilibrato fino alla
    fine con più squadre. La rivelazione? Potrebbe essere il Napoli:
    ha iniziato bene, secondo me è una squadra forte da diverso
    tempo”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Portuali Trieste, dietrofront, la protesta continua

    Portuali Trieste, dietrofront, la protesta continua

    (ANSA) - TRIESTE, 17 OTT - Dietrofront del Coordinamento dei portuali triestini che, dopo il comunicato diffuso in serata, confermato dalla conferenza stampa tenuta dal leader Stefano Puzzer, è tornato sulla propria decisione sostenendo in un breve messaggio sui...

    Verona: Tudor, ci prendiamo primo tempo e lavoriamo

    Verona: Tudor, ci prendiamo primo tempo e lavoriamo

    (ANSA) - MILANO, 16 OTT - "Un vantaggio di 2-0 non lo vogliamo più, è già la terza volta": lo dice sorridendo Igor Tudor, a Dazn, al termine della sconfitta subita dal Milan a San Siro dopo che il suo Verona era riuscito a conquistare un doppio vantaggio nel primo...