Manfredi: universitari tendono a restare nelle loro regioni

(ANSA) – ROMA, 08 SET – “Alcuni giovani che prima cambiavano
regione ora tentano di restare di più nella regione di
appartenenza. Vale soprattutto per i neo-immatricolati”. Lo ha
detto il ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano
Manfredi, intervistato a “24 Mattino” su Radio24. “Abbiamo per
esempio un aumento delle immatricolazioni tra il 5 e il 10% nel
mezzogiorno”, ha spiegato il ministro. Sulla ripresa delle
lezioni, Manfredi ha sottolineato che si inizia “con un sistema
misto, una parte degli studenti seguiranno in presenza
(essenzialmente le matricole) e gli altri ruoteranno con la
possibilità di poter scegliere le modalità che preferiscono tra
presenza e distanza con delle app di prenotazione in modo da
avere la massima flessibilità possibile”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte