• Marea umana in movimento per vedere funerale sugli schermi

    Condividi l'articolo

    Come una marea umana in movimento, migliaia di persone si muovono lungo il percorso designato nei pressi di Buckingham Palace per raggiungere i megaschermi installati ad Hyde Park verso i quali i volontari stanno indirizzando la folla dopo la chiusura delle aree pubbliche per assistere ai funerali di Elisabetta II e alla successiva processione. Dubbie Banfield è venuta a Londra questa mattina dalla Scozia: “Volevo esserci. È un momento importante per me e per il Paese. Non ho conosciuto altro che la regina Elisabetta, sarà molto difficile abituarmi alla sua assenza”.

    Intanto anche bar e ristoranti hanno installato schermi all’esterno e non manca chi -data la folla- si ‘accontenta’ di questi e si ferma. Sofia è per metà francese ma vive a Londra : “E’ stata un modello di dedizione impareggiabile. Non ha mai smesso di lavorare, non ha mai preso un sabbatico. Di figure così mi vengono in mente solo il Dalai Lama e Madre Teresa – dice – Ed è importante, anche per le giovani generazioni. La sua etica di lavoro non ha pari. Un modello e si sente, oltre all’affetto, il grande rispetto che suscita”.

    Coleman-Cook è arrivata questa mattina dal Kent: “Certo che va bene seguire anche sul megaschermo – spiega- la cosa importante per noi è essere qui. Guardi, è un momento storico e un momento di condivisione irripetibile”. Lontano, per pochi istanti si sente una sirena: ma è la prima ad echeggia in queste strade da ore.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte