• Marino: “L’Udinese ai vertici è una sorpresa anche per noi”

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 19 SET – “E’ una sorpresa quest’inizio: non
    accade tutti i giorni per una squadra come l’Udinese. Ad altre,
    invece, sì. La scelta di Sottil? La famiglia Pozzo e io
    conoscevamo Sottil per i quattro anni trascorsi a Udine da
    giocatore, conoscevamo le caratteristiche di una persona molto
    cattiva agonisticamente, un grande lottatore. Conoscevamo anche
    la sua propensione alla leadership nello spogliatoio”. Così
    Pierpaolo Marino, dg dell’Udinese, parlando a Radio anch’io lo
    sport, su RadioRai.
        “Allo scudetto non pensiamo, vogliamo analizzare partita per
    partita e capire con grande umiltà, ma anche voglia di stupire,
    dove può arrivare questa squadra – aggiunge .- Neanche il
    ritorno in Europa è un obiettivo stagionale: non dobbiamo creare
    pressione alla squadra e a tutto l’ambiente. Abbiamo una squadra
    che lotta, e che non regalerà alcunché, ma non poniamoci
    obiettivi: servono più di sette partite per capire dove possiamo
    arrivare”.
        “Sicuramente il Napoli è una squadra che può sognare lo
    scudetto. La squadra di Spalletti gioca il più bel calcio del
    campionato, ha portato a termine un’ottima campagna acquisti e
    il tecnico gestisce al meglio le risorse tecniche a propria
    disposizione. Quest’anno forse al vertice ci sarà più lotta e i
    distacchi saranno più contenuti. Outsider nella corsa scudetto?
    Non certo l’Udinese, siamo appena tornati nella parte alta della
    classifica. Magari l’Atalanta. L’Inter? Se dicessi che l’ho
    vista bene sarei ruffiano, ma non voglio sminuire i meriti
    dell’Udinese”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte