• Meloni influenzata: al vertice Med 9 va Tajani

    Condividi l'articolo

    È partito ad Alicante il vertice Eu-Med 9, che non vedrà la presenza di Giorgia Meloni. Al suo posto ci sarà il ministro degli Esteri, Antonio Tajani. Un cambiamento del’ultimo momento, comunicato questa mattina da Palazzo Chigi. Ad Alicante arriveranno i leader di Spagna, Francia, Portogallo, Grecia, Malta, Cipro, Slovenia e Croazia insieme alla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, e al presidente del Consiglio europeo, Charles Michel.

    L’assenza di Giorgia Meloni è dovuta a uno stato influenzale, che l’ha costretta a restare in Italia. Il presidente del Consiglio avrebbe dovuto avere un incontro con il primo ministro di Madrid, Pedro Sanchez, a margine dei lavori del summit. Si sarebbe trattato del primo incontro formale per entrambi i presidenti. Secondo fonti del governo italiano, sul tavolo dei due leader ci sarebbero dovuti essere anche temi incentrati sulla crisi migratoria, mentre fonti dell’esecutivo spagnolo citate dall’agenzia di stampa Efe avevano parlato di un breve incontro di cortesia per sottolineare l’importanza delle relazioni bilaterali tra i due Paesi.

    Al posto del presidente Meloni, Sanchez vedrà invece il presidente francese, Emmanuel Macron, nelle ore in cui i rapporti tra Francia e Italia sono tornati a essere molto tesi, dopo settimane durante le quali l’Italia ha cercato di spegnere le polemiche. Dopo l’accensione del caso Ocean Viking, la tensioni si sono riaccese proprio alla vigilia del vertice di Alicante.

    Il vertice inizierà ufficialmente alle 13.30, con il pranzo di lavoro dei leader. Alle 15.30 è prevista la foto di gruppo a Ciudad de la Luz. Dalle 16.00 alle 18.00 è in programma la prima sessione di lavoro, a seguire la seconda sessione dalle 18.30 alle 20.00. A margine del vertice, che ha al centro dell’agenda la crisi energetica e la ricerca di autonomia strategica dei Paesi dell’Europa mediterranea dopo l’invasione russa dell’Ucraina, i leader di Spagna, Francia e Portogallo, Sanchez, Macron e Antonio Costa, si incontreranno per definire i dettagli sull’H2Med, un idrodotto che trasporterà idrogeno verde tra Barcellona e Marsiglia.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte