Michetti avanti a Roma, alla sinistra Milano, Napoli e Bologna. Bene Occhiuto in Calabria

Ott 4, 2021

  • Condividi l'articolo

    Dalle prime proiezioni di Opinio Italia per Rai viene confermato che servirà il turno di ballottaggio per decretare chi sarà il prossimo sindaco in alcune delle principali città italiane. A Roma viene dato in vantaggio Enrico Michetti del centrodestra (27-31%), che dovrebbe così sfidare al secondo turno Roberto Gualtieri (26,5-30,5%). A Milano è avanti Beppe Sala con il 56%, mentre Luca Bernardo del centrodestra viene accreditato al 33,9%. Sfida aperta a Torino, dove Stefano Lo Russo del centrosinistra è al primo posto con il 44,3%. E quindi se la vedrà con Paolo Damilano del centrodestra (40,4%).

    Risultati più netti invece a Napoli: Gaetano Manfredi (sostenuto da Partito democratico e M5S) viene dato al 62,4%. Stessa sorte a Bologna, con il rosso Matteo Lepore al 62,6%. In Calabria viene confermato il boom del forzista Roberto Occhiuto: il candidato del centrodestra avrebbe incassato il 46,5-50,5% delle preferenze; la giallorossa Amalia Bruni risulta avere il 24-28%.

    Milano

    Nel capoluogo lombardo la partita è già chiusa al primo turno. Beppe Sala ha sfondato quota 50% e dunque il ricorso al ballottaggio non sarà necessario. Luca Bernardo del centrodestra, al 33,9%, finisce così al secondo posto. Clamoroso flop del Movimento 5 Stelle: la candidata grillina Layla Pavone viene data al 3,9%, di poco superiore alle percentuali accreditate a Gianluigi Paragone di Italexit (2,9%).

    Torino

    A Torino risulta essere in vantaggio Stefano Lo Russo del centrosinistra al 44,3%. A tallonarlo è Paolo Damilano del centrodestra, che invece avrebbe totalizzato il 40,4%. Seguono Valentina Sganga del M5S (9,2%) e Angelo D’Orsi (2,1%) sostenuto da Partito comunista, Potere al popolo e Rifondazione comunista.

    Trieste

    A Trieste fa molto bene Roberto Dipiazza del centrodestra, dato al 46,5%. Francesco Russo del centrosinistra avrebbe preso il 29% dei voti. Il civico Riccardo Laterza (6,3%) e Ugo Rossi di 3V (5,3%) fanno meglio delle pentastellata Alessandra Richetti, che invece avrebbe racimolato tra il 2 e il 4% dei consensi.

    Bologna

    Anche a Bologna la partita è chiusa al primo turno. Il giallorosso Matteo Lepore viene dato tra il 61 e il 65%, mentre Fabio Battistini del centrodestra si ferma tra il 26,5 e il 30,5%. Al terzo e quarto posto finiscono Marta Collot di Potere al popolo (2-4%) e Dora Palumbo (1-3%).

    Roma

    Nella Capitale d’Italia c’è un vero e proprio testa a testa tra Enrico Michetti del centrodestra (27-31%) e Roberto Gualtieri del Partito democratico (26,5-30,5%). Appaiati tra il 16,5 e il 20,5% Carlo Calenda e Virginia Raggi, che sono esclusi dal secondo turno.

    Napoli

    Non c’è storia neanche a Napoli, dove Gaetano Manfredi risulta essere al 62,4%. L’ex ministro dell’Università gode del sostegno comune di Pd e 5 Stelle. Fortemente distaccato Catello Maresca del centrodestra (19,2%), su cui sicuramente pesa l’esclusione della lista della Lega. Antonio Bassolino (10,9%) fa meglio di Alessandra Clemente (5,8%).

    Il turno di ballottaggio

    Il primo turno di queste elezioni Amministrative si è concluso dunque senza grandi colpi di scena, con i primi numeri che confermano le tendenze tracciate dagli ultimi sondaggi delle scorse settimane. Il prossimo turno di ballottaggio nelle città si terrà domenica 17 e lunedì 18 ottobre. Al secondo turno andranno Roma (Michetti-Gualtieri), Torino (Lo Russo-Damilano) e Trieste (Dipiazza-Russo).


    Fonte originale: Leggi ora la fonte