Migranti: intercettazione, se in avaria buttateli a mare

Condividi l'articolo

(ANSA) – CALTANISSETTA, 17 NOV – Se ci fossero stati
problemi, come un’avaria al motore, gli scafisti avrebbero
potuto “sbarazzarsi dei migranti in alto mare”. Era
l’indicazione data dagli organizzatori agli scafisti che
partivano dalla costa meridionale della Sicilia per prendere
migranti in Tunisia e portarli nell’isola. E’ quanto emerge da
intercettazioni agli atti dell’inchiesta ‘Mare aperto’ della
Procura di Caltanissetta su indagini della squadra mobile della
Questura Nissena. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte