Migranti, scontro totale tra Lamorgese e Salvini

Set 5, 2021

  • Condividi l'articolo

    Sul tema dell’immigrazione continua lo scontro tra il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ed il leader della Lega, Matteo Salvini.

    Intervenuta al Forum Ambrosetti a Cernobbio, il titolare del Viminale ha spiegato che le difficoltà nella gestione dei migranti “non sono tanto dettate dalla crescita dei numeri, quanto dall’aggravamento delle procedure dettate dall’esigenza di sorveglianza sanitaria”. Secondo la Lamorgese “non vi è il giusto riconoscimento del lavoro compiuto per gestire l’accoglienza, dovendo coniugarla con le esigenze profilassi per la tutela della salute di tutti. L’incremento dell’arrivo dei migranti è il portato di una crisi pandemica abbattutasi con estrema violenza”.

    Nella gestione dell’immigrazione, ha osservato ancora il ministro, le difficoltà“non sono tanto dettate dalla crescita dei numeri ma dall’aggravamento delle procedure delle esigenze di sorveglianza, vigilanza sanitaria, sempre rigorosamente osservate”. La Lamorgese ha, poi, evidenziato che nel dibattito politico la questione della restrizione della circolazione “molte volte” è stata accostata al fenomeno migratorio, “con una discriminazione al rovescio dei cittadini rispetto ai migranti”. “Questa lettura dei fatti- ha aggiunto- non credo sia il giusto riconoscimento degli sforzi che abbiamo compiuto per gestire l’emergenza”.

    Il ministro si è poi soffermato anche sulla delicata questione della Libia affermando che nel Paese nordafricano “non si è spenta la grave instabilità” ma esiste “il rischio concreto di un collasso e per questo l’Unione Europea deve essere presente. Serve un grande piano economico che deve riguardare i Paesi del Nord Africa”. Sul fronte della sicurezza, ha concluso la Lamorgese “c’è la necessità di una rigorosa applicazione di scelte razionali. Si deve rifuggire da facili scorciatoie o da approcci affidati a emozioni del momento”.

    Non si è fatta attendere la replica di Matteo Salvini, anch’egli presente al Forum Ambrosetti. Il leader della Lega, che da tempo chiede al premier Draghi un incontro insieme alla stessa Lamorgese per discutere della questione immigrazione, ha ribadito la sua posizione lanciando nuovi attacchi al ministro dell’Interno.

    “Il problema è che sono di più. Se invece di 5mila arrivano 40mila è un problema. In tempo di Covid non è un numero sostenibile”, ha dichiarato Salvini. Poche parole, queste del leader leghista, ma molto dure. Non è difficile ipotizzare che lo scontro fra i due possa alimentare nuove tensioni all’interno dell’ampia e variegata maggioranza che sostiene il governo.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte