Migranti:Ulivieri,calcio insegna accoglienza e fare squadra

Giu 21, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – CATANZARO, 21 GIU – “Nel calcio di base è di
    attualità l’accoglienza, il mischiare diverse culture e
    provenienze”. Lo ha detto Renzo Ulivieri, presidente
    dell’Associazione Italiana Allenatori Calcio, a Lamezia Terme,
    in occasione di un’iniziativa promossa nell’ambito della
    giornata mondiale del rifugiato.
        “In questo nostro Paese – ha aggiunto Ulivieri – la politica ha
    fatto l’errore di affrontare questo tema in modo non umano
    perché se siamo umani la strada è solo quella dell’accoglienza.
        Lo sport di base, invece, insegna ai giocatori ad essere
    squadra. Fare del bene è interesse comune”.
        Lo sport, ed in questo caso il calcio inteso dunque come
    strumento per la socializzazione ma anche per l’integrazione.
        Nel corso dell’incontro è stato sottolineato ad esempio, quanto
    avvenuto per alcuni ragazzi che ora giocano in Germania, dove si
    sono ricongiunti alle famiglie. “Tutto ciò sfruttando – hanno
    sostenutoi responsabili della mediazione tra rifugiati e società
    dilettantistiche locali – il primo tesseramento avuto a
    Lamezia”, o come avvenuto per i figli di “esponenti della
    criminalità organizzata, cui è stato confiscato il bene in cui
    hanno sede le nostre attività, trovati a giocare insieme ai
    nostri ragazzi, perché il calcio supera certi steccati”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Uccisa suora italiana ad Haiti

    Uccisa suora italiana ad Haiti

    (ANSA) - ROMA, 26 GIU - Luisa Dell'Orto, suora lecchese di 65 anni, è stata uccisa ad Haiti, probabilmente a scopo di rapina, nella capitale Port au Prince dove operava. Suor Luisa era nell'isola da 20 anni. Ne dà notizia l'arcidiocesi di Milano.Secondo quanto...

    Pugilato: Signani perde il titolo europeo dei Medi, ma farà ricorso

    Pugilato: Signani perde il titolo europeo dei Medi, ma farà ricorso

    E' finita male, almeno per ora, l'avventura in Francia, sul ring del 'Centre Omnisport' di Massy, del campione europeo dei pesi medi Matteo Signani. Il 43enne 'Giaguaro' romagnolo, che nella vita oltre a praticare la boxe fa la guardia costiera, ha perso contro lo...