• MISANO ADRIATICO: 100 CANDELINE PER LA SIGNORA LEDA. GLI AUGURI DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

    Condividi l'articolo

     

    image.png

     

    MISANO ADRIATICO: 100 CANDELINE PER LA SIGNORA LEDA.

    GLI AUGURI DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

     

    Misano Adriatico, 10 agosto 2022 – Misano Adriatico ha festeggiato ieri i 100 anni della signora Leda Rambaldi. Il sindaco Fabrizio Piccioni le ha fatto visita nel tardo pomeriggio per omaggiarla di un mazzo di fiori e portarle gli auguri dell’amministrazione comunale.

    Leda è nata a San Lazzaro di Savena, in provincia di Bologna, e si è trasferta con la famiglia a Misano nel 2007.

    Una vita ricca di attività e aneddoti la sua, come quella volta che, durante la Seconda Guerra Mondiale, è finita insieme ad un’amica sotto un bombardamento, schivandolo per un pelo.

    Molto legata alla sua indipendenza, non voleva sposarsi: suo marito Enzo dovette attendere vent’anni prima del fatidico sì. Diventata mamma in età matura, ha aiutato il marito nell’azienda di famiglia che costruiva prima telai e in seguito moto, ora divenute storiche, occupandosi della contabilità e di tante altre cose.

    Il figlio Piero, divenuto grande, ha conosciuto la moglie Catia, misanese, negli anni in cui era studentessa a Bologna. Con il tempo tutta la famiglia si è trasferita a Misano, dove ieri ha festeggiato i 100 anni di Leda.

     

     

    Ufficio stampa e comunicazione

    Comune di Misano Adriatico

    MOAB Srl – [email protected]

    Cesare Trevisani 

    Elisa Gianessi 

     

     Gentile collega, ricevi questa mail poiché destinataria o destinatario dei nostri comunicati stampa, informazioni crediamo utili a svolgere il tuo lavoro di giornalista. La tua mail è utilizzata solo ed esclusivamente per questo scopo; non è ceduta o resa nota a terzi al di fuori della nostra società. Nel caso tu non intendessi più ricevere nostri comunicati stampa nei vari settori che presidiamo, potrai richiedere l’immediata cancellazione rispondendo a questa mail con oggetto ‘CANCELLA’. Grazie per l’attenzione e buon lavoro.

    immagine_evidenzaimmagine_evidenza