• Moderna tratta con Tokyo per costruzione fabbrica di vaccini

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – TOKYO, 18 SET – La casa farmaceutica Moderna è in
    trattative con il governo di Tokyo per la costruzione di uno
    stabilimento nel Paese del Sol Levante, per produrre i propri
    vaccini. Lo ha detto l’amministratore delegato del gruppo
    statunitense, Stephane Bancel, in visita in Giappone, in
    un’intervista al giornale Asahi Shimbun, spiegando – a suo
    giudizio – l’importanza dello sviluppo di un vaccino con la
    tecnologia del’RNA messaggero, incluso quello anti Covid-19, e
    la disponibilità di una fabbrica locale per la sua manifattura.
        Le negoziazioni con il governo di nipponico in questi giorni,
    secondo il Ceo di Moderna in Giappone, Rami Suzuki, saranno
    fondamentali per la realizzazione del progetto. Attualmente
    Tokyo importa le dosi di Moderna interamente dall’estero, e nel
    breve termine inizierà il piano per la distribuzione del vaccino
    bivalente, contenente due ceppi del virus Sars CoV-2: quello
    originale isolato all’inizio del 2020, e Omicron BA.1, comparso
    come variante a novembre del 2021. La loro somministrazione è
    stata approvata in Giappone lo scorso 12 settembre. Secondo il
    comunicato, il nuovo stabilimento di Moderna aiuterebbe le
    autorità locali ad avere una fornitura stabile di vaccini,
    mentre secondo gli osservatori ritarderebbe gli investimenti
    della ricerca medica per le aziende farmaceutiche nipponiche,
    allargando ulteriormente il vantaggio delle case statunitensi.
        (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte