• Mondiali, medico Brasile: “La caviglia di Neymar da valutare”

    Condividi l'articolo

    (ANSA-AFP) – ROMA, 25 NOV – Il Brasile prega che il proprio
    fuoriclasse Neymar, che ieri ha subito una distorsione alla
    caviglia nel match contro la Serbia (2-0), si riprenda presto
    per guidare la Seleçao, in campo lunedì contro la Svizzera per
    la seconda partita dei Mondiali in Qatar. L’angoscia di Neymar,
    ieri con la caviglia gonfia e occhi arrossati, è tornata ad
    assillare i tifosi brasiliani, traumatizzati dalle assenze per
    infortunio del numero 10 che spesso hanno coinciso con grandi
    prestazioni negative, come ai Mondiali del 2014 giocati in casa.
        Le immagini del suo malleolo destro gonfio hanno subito fatto
    temere il peggio. Il medico della Federcalcio brasiliana,
    Rodrigo Lasmar, ha confermato che Neymar soffre di una
    distorsione alla caviglia destra, ma ha detto di dover attendere “fra le 24 e le 48 ore per un’altra valutazione”. Dal canto suo
    anche il difensore Danilo ha accusato una distorsione alla
    gamba, ma le sue condizioni non preoccupano molto. “Neymar Jr. e
    Danilo sono stati sottoposti a esami oggi. Entrambi i giocatori
    sono rientrati in albergo e continueranno il trattamento con il
    servizio di fisioterapia”, ha scritto la Cbf, promettendo di
    comunicarlo non appena ci saranno “novità”. “Neymar ha sentito
    il dolore, ma ha deciso di restare in campo per aiutare i
    compagni, questo è lodevole, ha detto il ct Tite, che non ha
    effettuato immediatamente la sua sostituzione -. Non ho visto
    che era infortunato, non ho visto niente!. Siamo fiduciosi che
    Neymar torni a giocare ancora in questo Mondiale”, ha ammesso
    Tite, con tono deciso.
        Lo stesso Neymar si è detto determinato a tornare prima
    possibile, postando una foto su Instagram in cui si legge la
    frase “abbiate fede”. E si è proiettato verso il prosieguo della
    competizione: “Complimenti alla squadra, è un primo passo. Ne
    mancano sei”, riferendosi alle sei partite che mancano alla
    possibile conquista del titolo, finale compresa. (ANSA-AFP).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte