• Mondiali: Taremi ‘se parlo, in Iran qualcuno non vuole capire’

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 24 NOV – “Volevo prendere posizione perché
    sapevo che una domanda del genere mi sarebbe stata fatta. Ma
    quello che dico qui non avrà un impatto sull’Iran:
    sfortunatamente ci sono un certo numero di tifosi, di persone,
    che capiscono le cose nel modo in cui le vogliono capire”.
        Lo ha detto il bomber dell’Iran Mehdi Taremi rispondendo a
    questa domanda, l’unica non calcistica che gli è stata fatta e
    che ha provocato una certa irritazione nel ct Carlos Queiroz che
    gli stava accanto: “i tifosi sono qui a tifare per te, i tifosi
    sono a casa, in Iran, a tifare per te, ma ci sono anche persone
    per strada. Qual è il tuo messaggio ai manifestanti nelle strade
    in Iran? “Quanto alle questioni politiche – ha aggiunto Taremi, che
    gioca in Europa nel Porto e che in passato aveva preso posizione
    a favore delle donne del suo paese -, ciò che posso fare è
    parlare sui miei social network. Non mi dilungherò ulteriormente
    su questo”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte