Montecopiolo e Sassofeltrio in provincia di Rimini. Petitti: “Al fianco dei cittadini per garantire piena operatività dei servizi nella fase di passaggio”

Nov 24, 2021

  • Condividi l'articolo

     

    Da oggi l’Emilia-Romagna ha due Comuni in più: Montecopiolo e Sassofeltrio. Con l’approvazione del progetto di legge, martedì in Aula, si conclude il percorso che i due territori avevano avviato nel 2007, ad appena sei mesi dal referendum svolto dai sette Comuni dell’Alta Valmarecchia, per passare dalla Regione Marche all’Emilia-Romagna e dalla provincia di Pesaro-Urbino a quella di Rimini. A differenza dei sette Comuni, l’iter per Montecopiolo e Sassofeltrio è stato più lungo e complesso ma ora possiamo finalmente dar loro il benvenuto in provincia di Rimini. Proprio pochi giorni fa ho incontrato il sindaco del Comune di Sassofeltrio Fabio Medici, insieme alla sua amministrazione e presto mi recherò anche a incontrare l’amministrazione di Montecopiolo guidata dal sindaco Pietro Rossi. A questi territori ci legano fattori culturali e storici, oltre che geografici, naturalistici ed economici, che giustificano il senso di appartenenza dei cittadini alla Romagna. Dopo l’approvazione a larghissima maggioranza del progetto di legge regionale per regolamentare il passaggio di regione di entrambi i Comuni, seguiranno i protocolli regionali e provinciali che riguarderanno i diversi settori amministrativi. Il mio impegno è quello di continuare il lavoro per l’integrazione territoriale e delle comunità che ci vivono e lavorano. In questa delicata fase di transizione occorre che i due Comuni abbiano tutto il nostro supporto per garantire ai cittadini piena operatività dei servizi.

    Emma Petitti