Morto di Covid a Belgrado patriarca serbo ortodosso Irinej

(ANSAmed) – BELGRADO, 20 NOV – Il patriarca Irinej, capo
della Chiesa ortodossa serba (Spc), è morto stamane all’età di
90 anni in un ospedale di Belgrado, dove era ricoverato da due
settimane per le conseguenze del coronavirus. Ne ha dato notizia
la Chiesa ortodossa. Il patriarca Irinej era risultato positivo
al coronavirus pochi giorni dopo il suo ritorno dal Montenegro
dove a inizio novembre, affiancato dal presidente serbo
Aleksandar Vucic, aveva presieduto le cerimonie funebri per il
metropolita Amfilohije, capo della Chiesa ortodossa serba in
Montenegro morto anch’egli per le conseguenze del coronavirus
all’età di 82 anni.
    A quelle cerimonie avevano partecipato migliaia di fedeli, in
massima parte senza rispettare il distanziamento fisico e le
altre misure di prevenzione. (ANSAmed).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte