Mostre: Zaganelli, storia di un Cristo portacroce acquisito

Nov 22, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – RAVENNA, 22 NOV – Il Museo Civico Luigi Varoli di
    Cotignola (Ravenna) presenta ‘Novena’, una mostra che ruota
    intorno all’acquisizione da parte del Comune di un dipinto ad
    olio che raffigura un Cristo portacroce realizzato da Francesco
    e Bernardino Zaganelli. L’opera proviene da una collezione
    privata bolognese e si potrà ammirare, dopo l’intervento di
    restauro condotto da Michele Pagani, dall’11 dicembre al 6 marzo
    a Palazzo Sforza, insieme ad altre due versioni dello stesso
    soggetto realizzate dai Zaganelli e agli interventi di due
    artisti contemporanei: Franco Pozzi, che esporrà cinque disegni
    a matita, e Nicola Samorì, che presenterà un dipinto realizzato
    ad olio.
        La mostra nasce da un’idea dell’assessore alla Cultura
    Federico Settembrini e si avvale della curatela di Raffaella
    Zama. Il titolo, ‘Novena’, suggerito da Franco Pozzi, oltre ad
    alludere ad una pratica di preghiera e di meditazione, gioca
    sulla ricorsività del numero nove, presente anche nel percorso
    espositivo: nove le versioni conosciute del Cristo portacroce e
    nove le opere in mostra, tre le versioni del Cristo degli
    Zaganelli, cinque i disegni di Pozzi, uno il dipinto di Samorì.
        ‘Novena’ si pone come un’occasione straordinaria per celebrare
    due figure molto apprezzate, “il fiore più fragrante” – come
    scrisse Roberto Longhi – della pittura in Romagna tra Quattro e
    Cinquecento: Francesco e Bernardino Zaganelli. In sé racchiude
    anche la storia di un ritorno atteso, quello dei due fratelli
    pittori a Cotignola, loro paese d’origine. Il dipinto, in questo
    contesto, diventa anche simbolo, punto di partenza e presenza
    centrale, della futura sezione del Museo Varoli dedicata agli
    Sforza e ai suoi pittori del Rinascimento. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Caso Report, Ranucci nella Bufera: si muove l’Audit Rai

    Caso Report, Ranucci nella Bufera: si muove l’Audit Rai

    La verità su Report sta per venire fuori. Come anticipato dal Giornale, l'Audit interna si sarebbe già mossa per verificare se le accuse mosse a Sigfrido Ranucci nella lettera anonima portata all'attenzione della commissione di Vigilanza («favori sessuali,...

    Stop al nuovo gruppo degli ex: Morra non vuole perdere la poltrona

    Stop al nuovo gruppo degli ex: Morra non vuole perdere la poltrona

    Questo gruppo non s’ha da fare. Al Senato il rassemblement di ex grillini, capitanati da Nicola Morra e Barbara Lezzi sotto l’ombrello dell’Italia dei valori, non si costituirà, almeno per ora. Una retromarcia rispetto ai giorni scorsi, quando il progetto sembrava...