Muore suicida in Austria la dottoressa minacciata dai no vax

Lug 29, 2022

Condividi l'articolo

Si è tolta la vita nel suo ambulatorio a Vöcklabruck, in Alta Austria, una dottoressa che nei mesi scorsi aveva ricevuto ripetutamente minacce di morte dal mondo no vax. La morte di Lisa-Maria Kellermayr ha suscitato sconcerto in Austria. Per lunedì è stata annunciata una commemorazione a Vienna.

Il ministro alla Salute, Johannes Rauch, le cui dimissioni la dottoressa aveva chiesto appena due giorni fa sui social media, ricorda su twitter l’impegno di Kellermayr per la salute pubblica. “La minacce di morte sono state una brutale realtà. L’odio è imperdonabile e deve finalmente cessare“, ha aggiunto.

La dottoressa, che per un certo periodo ha vissuto sotto scorta, a giugno aveva chiuso temporaneamente e poi definitivamente il suo ambulatorio. Aveva anche speso 100.000 euro nella messa in sicurezza dell’immobile. “Ho attivato troppo tardi il freno d’emergenza“, aveva twittato Kellermayr poche settimane fa, postando anche alcune minacce ricevute che annunciavano prima l’uccisione dei suoi dipendenti davanti ai suoi occhi con un fucile e “con una siringa di vaccino nel cuore”, mentre lei stessa sarebbe morta durante una lobotomia.

Secondo gli inquirenti austriaci le minacce anonime sono arrivate dalla Germania. Un procedimento della procura di Wels contro un cittadino tedesco è stato archiviato perché le autorità austriache sono state ritenute non competenti. La polizia ha respinto oggi accuse di immobilismo, sollevate dalla stampa e nei social media. 


Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Gaza: il cessate il fuoco regge, Israele riapre i valichi

    Gaza: il cessate il fuoco regge, Israele riapre i valichi

         Una nottata di calma è trascorsa sia a Gaza sia in Israele dopo l'annuncio notturno del raggiungimento di un cessate il fuoco fra Israele e palestinesi mediato dall'Egitto.    Israele ha annunciato che riaprirà stamane sia il valico...