Musetti, in Coppa Davis possiamo puntare in alto

Nov 15, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – TORINO, 15 NOV – Una squadra giovane e promettente,
    che può puntare in alto: Lorenzo Musetti è fiducioso sulle
    chances dell’Italia nella Coppa Davis che avrà le sue prime fasi
    la prossima settimana a Torino, dopo le Atp Finals. Il tennista
    è intervenuto oggi al grattacielo Intesa Sanpaolo in un incontro
    dal titolo ‘Le parole del mio tennis’.
        “La nostra è una squadra molto giovane – ha aggiunto Musetti,
    alla prima convocazione in Coppa Davis – Fabio (Fognini) è un
    pilastro di esperienza e di talento, la sua figura è molto
    importante in questo gruppo. D’altra parte abbiamo Jannik Sinner
    e Lorenzo Sonego, due giovani che hanno dimostrato di essere
    molto forti e hanno avuto risultati magnifici”.
        Quanto alle proprie ambizioni, Musetti sogna in grande: “È
    stata una stagione con un po’ troppi cali dovuti allo stress –
    ammette – ma se imparerò a mantenere tutto l’anno il livello che
    ho avuto da Acapulco a Parigi (dove ha raggiunto rispettivamente
    le semifinali e gli ottavi, strappando due set a sua maestà
    Novak Djokovic, ndr) sono sicuro di riuscire a entrare nella
    Top50. E da lì, scalare il ranking fino ai primi al mondo”. Per
    tornare, questa volta da protagonista, alle Atp Finals. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Beni archeologici:Cc sequestrano 11mila reperti,una denuncia

    Beni archeologici:Cc sequestrano 11mila reperti,una denuncia

    (ANSA) - PALERMO, 27 NOV - Oltre 11 mila reperti archeologici provento di scavi clandestini sono stati sequestrati da carabinieri del nucleo per la Tutela del patrimonio culturale (Tpc) di Palermo, in collaborazione con la sezione di Siracusa e la compagnia di Santo...

    Green pass falsi su Telegram, scoperti autori truffa

    Green pass falsi su Telegram, scoperti autori truffa

    (ANSA) - ROMA, 27 NOV - Proponevano sulle chat di Telegram green pass perfettamente funzionanti, in vendita a cento euro l'uno. La truffa è stata scoperta dal Nucleo speciale tutela privacy e frodi tecnologiche della Guardia di Finanza in un'indagine coordinata dalla...