Musica: Porretta capitale del Soul, apre Mitch Wooods

Dic 26, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – BOLOGNA, 26 DIC – Torna l’appuntamento con il grande soul a Porretta Terme, località appenninica tra Bologna e Pistoia, chiamata dagli appassionati di tutto il mondo ‘Soulsville Europe’. Sarà un’edizione speciale del Porretta Soul Festival, perché si tiene in inverno (dal 27 al 29 dicembre) e non a luglio come da tradizione, con la partecipazione di Stan Mosley, già vincitore per due volte del Chicago Music Awards come migliore voce maschile Rhythm’n’Blues e protagonista del Festival del 2016. Bobby Rush, previsto in un primo momento, è stato fermato dalla pandemia, ma sarà presente il cantante-chitarrista Vasti Jackson, suo storico collaboratore.
        Porretta li celebra con un gigantesco murale alto 13 metri.
        Sul palco anche Curtis Salgado, mentore di John Belushi e Mitch Woods & His Rocket 88’s (piano boogie-woogie), che aprono domani alle 16 e si tratterranno a Porretta anche per il concerto di Capodanno. Due le band residenti: Anthony Paule Soul Orchestra special guest Terrie Odabi e Allan Harris ‘Kate’s Soulfood’ in collaborazione con Umbria Jazz Winter. Tra i musicisti italiani, i Distretto 51 & The Capric Horns, la formazione varesina con Roberto Maroni all’organo Hammond che torna a Porretta dopo 10 anni, e Barbara Cola che si esibirà la sera del 27 dicembre. I concerti principali si terranno al Cinema Teatro Kursaal ma Porretta sarà una sorta di piccola Memphis con performance musicali negli alberghi e nei club.
        (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • BELLARIA IGEA MARINA. IL CORSO DI SCRITTURA ONLINE FIRMATO KAS8 FACTORY

    Il Centro culturale Kas8 Factory organizza un corso di scrittura online, che sarà tenuto dall’autrice Anna Silvia Armenise . Articolato in quattro lezioni di un'ora e mezza, che si svolgeranno su piattaforma Zoom, il corso mira a fornire ai partecipanti conoscenze di...

    Malagò: ‘Ho rischiato l’ictus, ora sono fuori pericolo’

    Malagò: ‘Ho rischiato l’ictus, ora sono fuori pericolo’

       "La sera del 24 dicembre mi sono ricoverato in day hospital per un piccolo intervento agli occhi, e i medici mi hanno diagnosticato una aritmia atriale, molto comune, che normalmente si sente ma io non l'avevo mai sentita.    Mi hanno detto...