Natale, nel Pisano presepe con profughi e filo spinato

Dic 22, 2021

Condividi l'articolo

(ANSA) – PONSACCO (PISA), 22 DIC – La Madonna e San Giuseppe
con il volto dei profughi e al centro Gesù bambino nella
capannuccia sovrastata dalla scritta “Le radici cristiane
dell’Europa” sopra un filo spinato. E’ il ‘presepe-denuncia’
allestito oggi dal parroco di Ponsacco (Pisa), don Armando
Zappolini, “per denunciare l’ipocrisia di chi vuole difendere le
radici cristiane dell’Europa senza applicare i veri messaggi del
Vangelo”.
    La natività è stata presentata dal sacerdote ai fedeli nel
corso della messa mattutina. “Credo che sia giusto denunciare
l’ipocrisia di chi parla delle radici cristiane dell’Europa e
poi nei comportamenti fa tutto il contrario di ciò che dice il
Vangelo – ha spiegato don Armando -. Per questo abbiamo messo
nel presepe le foto dei bambini circondati dai fili spinati tra
Bielorussia e Polonia, o quelle dei migranti a Lesbo per far
capire che Gesù bambino nasce oggi tra due disperati, volto di
uomo e di donna che cercano di portare se stessi e i loro figli
in salvo”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte