• Nba: 44 punti di Davis, i Lakers vincono in casa dei Bucks

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – LOS ANGELES, 03 DIC – I Lakers, sospinti dai 44
    punti di Anthony Davis, hanno battuto 133-129 i Bucks ai quali
    non sono bastati i 40 messi a segno da Giannis Antetokounmpo.
        Spettacolo di grande qualità a Milwaukee, per questo scontro tra
    i campioni del 2020 di Los Angeles e coloro che gli sono
    succeduti nel 2021. Per i californiani è il settimo successo in
    dieci partite ed ora occupano il 12/mo posto nella fortissima
    Western Conference. Sulla scia di Davis, che assume a pieno
    titolo il ruolo di leader offensivo (18/27 ai tiri, 10 rimbalzi)
    c’è LeBron James (28 punti, 8 rimbalzi). LA ha condotto la
    maggior parte della partita, contando fino a 14 lunghezze di
    vantaggio. Ma nel 4° quarto i Bucks sono riusciti a tornare
    davanti grazie ad Antetokounmpo (7 rimbalzi).
        Milwaukee resta seconda a Est, alle spalle di Boston,
    sorpresa da Miami (120-116), nonostante una grande prestazione
    di Jaylen Brown (37 punti, 14 rimbalzi). Match ai supplementari
    e gli Heat, guidati dal loro leader Jimmy Butler (autore di 25
    punti e 15 rimbalzi) hanno la meglio. Bam Adebayo è stato il
    miglior marcatore della Florida (28 punti), assistito da Tyler
    Herro (26 punti). Per i Celtics è la seconda battuta d’arresto
    in sole sedici partite. Jayson Tatum non è riuscito a trovare il
    bersaglio, appesantito da uno 0/7 dalla lunga distanza (14
    punti, 12 rimbalzi).
        Cleveland non ha avuto problemi a respingere Orlando (107-96),
    grazie in particolare ai 34 punti di Donovan Mitchell.
        A Ovest la leader Phoenix, guidata da Devin Booker (41pt), ha
    sprecato un vantaggio di 16 lunghezze finendo per inchinarsi in
    casa contro Houston, ultima (122-121) e Jalen Green (30pt). Ma
    Denver non ha colto l’occasione per avvicinarsi, sconfitto ad
    Atlanta (117-109), dove si è distinto Dejounte Murray (34 punti,
    8 assist). I Nuggets di Nikola Jokic (24 punti, 10 rimbalzi, 8
    assist) vedono addirittura minacciato il loro 2° posto da New
    Orleans, facile vincitrice a San Antonio (117-99). Golden State
    ha battuto senza brillare Chicago (119-111). (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte