• Nel vivo in Abruzzo il Festival ‘Borghi più belli d’Italia’

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ABBATEGGIO, 10 SET – Con la sfilata per le vie del
    paese dei gonfaloni di 110 Comuni arrivati da ogni parte
    d’Italia, l’esibizione della banda di Lettomanoppello e la
    cerimonia inaugurale alla presenza dei rappresentanti
    istituzionali, a partire dal ministro dei Rapporti con il
    Parlamento, Federico D’Incà, si è aperto ieri ad Abbateggio
    (Pescara) il 14esimo Festival nazionale dei Borghi più belli
    d’Italia, la tre giorni dedicata alla promozione del territorio
    e alla valorizzazione dei borghi, coordinata dall’associazione
    che in Abruzzo e Molise è guidata dal presidente Antonio Di
    Marco.
        “I borghi sono luoghi che devono pensare e ragionare sul futuro,
    sulla bellezza, sui giovani delle comunità locali che devono
    crescere in luoghi che devono ritornare alla loro grande
    bellezza – ha detto il ministro – e culturalmente riuscire a
    premere nei confronti del governo, l’attuale e il prossimo,
    affinché tutti i programmi, anche importanti, nell’ambito del
    Pnrr, possano essere sviluppati”.
        “Dobbiamo riuscire a far sì che il nostro paese possa essere
    sempre più unito – ha rilevato ancora D’Incà – per farlo occorre
    portare investimenti, che ci sono nel Pnrr, vi sono aree che
    hanno bisogno di grandissima attenzione infrastrutturale e altre
    sotto il profilo culturale e di restauro dei borghi. È
    importante continuare soprattutto a investire nel digitale,
    l’unico modo per comunicare al meglio la bellezza del nostro
    paese”.
        Il festival oggi e domani si trasferisce a Caramanico (Pescara).
        Fitto il programma della due giorni con gli stand dei 110 comuni
    per le vie di Caramanico Terme, a partire dal workshop con gli
    Ambassador de “I Borghi più belli d’Italia” e dalla masterclass
    con il regista Walter Nanni, introdotta da Antonio Cadei e
    condotta dall’ambasciatore dei “Borghi più belli d’Italia nel
    Mondo” Osvaldo Bevilacqua. Sempre oggi, in programma la
    presentazione del libro “L’Italia (ri) nasce dai Borghi –
    Progettare il passato per conservare il futuro” di Antonio Luna.
        Seminari e animazioni anche nel pomeriggio. L’ultimo
    appuntamento della giornata, condotto dal giornalista Rai
    Silvano Barone, prevede alle 18.30 un confronto sul tema “La
    rigenerazione urbana e sociale dei Borghi”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte