“Nessuna gara dentro il centrodestra”

Condividi l'articolo

«Un nuovo scostamento di bilancio per tamponare il caro bollette deve essere una extrema ratio. Ma per nessuna ragione possiamo permettere che si scateni una crisi fatta di recessione, inflazione e disoccupazione insieme. Quindi bisogna intervenire subito, in qualunque modo. Poi si dovrà anche riflettere su chi ci ha messo in questa situazione: la sinistra con tutti i suoi no, ai rigassificatori, ai termovalorizzatori, alle rinnovabili, per non parlare del nucleare pulito».

Silvio Berlusconi lancia il suo affondo sull’emergenza energetica. Lo fa in una intervista con il Gazzettino in cui torna anche a ribadire l’unità del centrodestra, al di là della competizione interna dettata dalla campagna elettorale. «Non c’è alcuna gara al nostro interno, la coalizione è costituita da tre forze politiche diverse, ciascuna con il suo leader, ciascuna indispensabile per vincere e per governare», dice ricomponendo le piccole polemiche del giorno prima. Parlando con l’Agenzia Vista poi aggiunge che «non è più tempo di manovre di palazzo costituzionalmente lecite che scoraggiano la partecipazione al voto. La maggioranza sarà ampiamente autosufficiente. É tempo di tornare a una sana alternanza tra le due coalizioni». C’è spazio poi per un passaggio sulle sanzioni alla Russia: «Non c’è dubbio che le sanzioni comportino un caro prezzo anche per noi. D’altronde, come scritto su un monumento a Washington, proprio di fronte al memoriale di Lincoln, freedom is not free, la libertà dei popoli non si ottiene gratis».Per il suo videomessaggio, la pillola quotidiana sul programma, il Cavaliere sceglie il tema della condizione femminile, alternando temi importanti e qualche battuta. «Forza Italia è la forza politica che ha più signore ai propri vertici. Questo significa per noi la parità: riconoscere il merito, indipendentemente dal fatto che si tratti di un uomo o di una donna. Certo, so benissimo che per molte donne è tutto più difficile, nel mondo del lavoro, nella vita pubblica, per la sicurezza personale. Per questo abbiamo posto in essere tutta una serie di regole affinché la parità sia effettiva». Pari opportunità, dunque, all’interno di un sistema che non trasformi la maternità un fattore di penalizzazione. Ad esempio attraverso «una quota importante delle risorse del PNRR per realizzare gli asili nido soprattutto al sud. Esiste poi una categoria di donne che non hanno mai svolto un lavoro retribuito perché per tutta la vita si sono sacrificate per la casa, la famiglia, i figli. Chi sono? Sono le nostre mamme e le nostre nonne che hanno diritto a una vecchiaia dignitosa e serena, e quindi anche loro riceveranno una pensione di 1000 euro al mese per 13 mesi».

Berlusconi ricorda è poi che è «grazie a Forza Italia se nel nostro codice è stato inserito il reato di stalking e il patrocinio gratuito, a carico dello Stato, per le vittime di questi reati. Questo è quello che siamo riusciti a fare sinora. Andate invece a vedere cos’ha fatto in concreto la sinistra per le donne, oltre a parlarne a vanvera, e poi decidete per chi votare». Il tutto condito da una battuta finale: «Quel giorno avrete tutto l’interesse a dare il vostro voto a Forza Italia, a noi, a me che non solo sono più bello di Letta e per tutta la vita sono andato a caccia del vostro amore, che sinora ho mantenuto sempre le nostre promesse elettorali». Infine, con Vista, una battuta sul grande successo che sta riscuotendo su Tik Tok. «In quei video sono semplicemente me stesso, la persona che i miei familiari e collaboratori vedono ogni giorno. Una persona che ama scherzare ma che si occupa anche di cose estremamente serie. Vede, i giovani sono il pubblico più critico, capiscono istintivamente quando li si prende in giro».


Fonte originale: Leggi ora la fonte