“Nomi dei ministri prima del voto”. La proposta di Salvini agli alleati

Lug 30, 2022

Condividi l'articolo

A margine del punto stampa di Matteo Salvini in stazione Centrale, il leader della Lega ha parlato del futuro del centrodestra in caso di vittoria alle elezioni. Nel nome della chiarezza e della trasparenza nei confronti degli elettori, Matteo Salvini ha annunciato che prima del 25 settembre vorrebbe che venissero messi sul tavolo i nomi dei ministri del governo di centrodestra: “Non voglio sparare ministri a caso e sicuramente proporrò al centrodestra che prima del voto i nomi di alcuni ministri vengano messi sul tavolo“.

Il leader della Lega, infatti, spiega che “gli italiani dovranno votare sapendo se vince la Lega con il centrodestra chi fa il ministro dell’Economia, degli Esteri, delle Infrastrutture quindi alcuni ministeri importanti dovranno essere messi sul tavolo degli italiani prima del voto“. Il piano di Matteo Salvini punta tutto sulla fiducia degli elettori nei confronti del partito e della coalizione, alla domanda se la vicepresidente di Regione Lombardia Letizia Moratti possa avere un ruolo nel governo magari come ministro della Salute, Salvini ha risposto: “Non fatemi coinvolgerla perché non vorrei che qualcuno dicesse che offro una cosa in cambio dell’altra“. Il leader della Lega ha poi aggiunto: “Per quello che mi riguarda, stando anche alle dichiarazioni di Berlusconi e Meloni, Attilio Fontana ha lavorato bene e può continuare a lavorare bene“.

Matteo Salvini ha confermato la forte coesione all’interno dell’alleanza, nella quale ci sarà stretta collaborazione tra i leader: “Il centrodestra sta lavorando ora sul programma. Chiederò agli alleati, a Meloni e Berlusconi, impegni su alcuni temi che per la Lega sono determinanti, come l’autonomia. L’autonomia deve essere firmata e sottoscritta come valore aggiunto da tutto il centrodestra e spero che anche i temi della sicurezza siano patrimonio comune di tutto il centrodestra“.

E in merito alle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale della Lombardia, Matteo Salvini: “Siccome in queste settimane ho lavorato per un centrodestra unito, il centrodestra deve esprimere una candidatura unitaria in Lombardia e nelle altre regioni. Non voglio imporre Attilio Fontana, ma squadra che vince non si cambia. L’importante è che il candidato sia uno e che non si divida il centrodestra. Si vota tra diversi mesi e quindi penso che se ne potrà parlare dal 26 settembre“.


Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • I tre blocchi elettorali, i programmi a confronto

    I tre blocchi elettorali, i programmi a confronto

     Il filo atlantismo è un imperativo categorico del programma del centrodestra, un progetto che si interseca con le posizioni del Pd e dei sostenitori della cosiddetta "Agenda Draghi" .    Al netto del Ponte sullo Stretto, che non trova molti...

    Coppa Italia: Modena approda ai 16/i, Sassuolo battuto 3-2

    Coppa Italia: Modena approda ai 16/i, Sassuolo battuto 3-2

    (ANSA) - MODENA, 08 AGO - Sorpresa al 'Braglia' nel derby di Coppa Italia che ha visto il Modena superare il Sassuolo 3-2. La squadra di Tesser, che ai sedicesimi affronterà la vincente di Cremonese-Ternana, non ha patito la differenza di categoria dominando a tratti...