• Non ordigni ma batterie:un falso allarme il pacco bomba a Milano

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – MILANO, 09 SET – Non due ordigni incendiari, bensì
    batterie per bici elettriche. E’ quanto è stato accertato dalla
    Digos di Milano coordinata dal responsabile dell’antiterrorismo
    Alberto Nobili, nell’indagine a sul pacco sospetto ritrovato
    questa mattina in via Larga. A portare inquirenti e
    investigatori a capire che la vicenda è stata un equivoco, da
    quanto si apprende, sarebbe stata la scritta in arabo riportata
    sullo stesso pacco: la sua traduzione esatta non è “scatta tra 3
    minuti” ma “scarica in 3 minuti”. La conferma è arrivata anche
    dalle persone sentite dagli agenti. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte